Conservare la biodiversità

Conservare la biodiversità

Il ruolo e l’impegno del Giardino Zoologico di Pistoia.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dedicato il 2010 alla Conservazione della Biodiversità, termine che racchiude l’incredibile e meravigliosa varietà delle forme di vita che pullulano intorno a noi. Nell’ambito degli incontri internazionali volti a tutelare tale prezioso patrimonio, si è da poco concluso a Nagoya, in Giappone, un summit a cui hanno partecipato ben 149 Paesi. A questa importante platea, l’Italia ha presentato la Strategia Nazionale con la quale viene riconosciuto ai giardini zoologici l’importante ruolo nella conservazione della biodiversità e nella diffusione del valore della sua tutela. Dagli anni ‘70 nelle zone tropicali le specie viventi sono diminuite del 60%.

La perdita degli habitat, il sovrasfruttammento delle popolazioni selvatiche, l’inquinamento, i cambiamenti climatici e l’introduzione di specie invasive (specie non presenti in un territorio che, introdotte, prendono il sopravvento su specie simili autoctone) sono le principali cause di diminuzione di variabilità biologica che devono essere affrontate e rimosse al più presto. Il Giardino Zoologico di Pistoia è fortemente impegnato in questo senso, tanto da prefiggersi come missione “la costituzione sul territorio di un centro per l’educazione all’ambiente e per la conoscenza della biodiversità e la condivisione con il pubblico del valore della sostenibilità”. Il 2010 coincide anche con il 40esimo del Parco: nel 1970 arrivavano a Pistoia i primi animali esotici, quando pochi avevano visto un ippopotamo o un leone, o ammirato la magnificenza di una giraffa o la possenza di una tigre.

Conoscere gli animali e immaginare foreste lontane era un modo per avvicinarsi alla Natura. Oggi il Giardino Zoologico opera nel campo della conservazione sia con il mantenimento di specie protette, che con programmi di tutela degli habitat nei Paesi di origine delle specie ospitate. E’ possibile prendersi cura solo di ciò che conosciamo e amiamo: per questo le attività di divulgazione e di coinvolgimento del pubblico sono fondamentali per sostenere la conservazione della Natura. Fulcro di tutte le attività didattiche del Giardino Zoologico è il “Laboratorio della Biodiversità”, che da 10 anni realizza percorsi educativi per le scuole e per il grande pubblico.Con le sue 7000 presenze scolastiche provenienti dalla Città e dalle Province e Regioni limitrofe, il Laboratorio è un centro di eccellenza per lo studio delle scienze della conservazione. Molte le iniziative di sensibilizzazione del pubblico per celebrare il 2010, tra cui l’allestimento di una mostra fotografica al Museo di Storia Naturale “La Specola” di Firenze, “Codice Biodiversità, la natura oltre l’immagine”. Se il 2010 si sta per concludere, l’impegno a tutela della biodiversità del Giardino Zoologico di Pistoia continua e può essere solo rafforzato: seguiteci su queste pagine, vi racconteremo i prossimi passi.

TESTI E FOTO
Eleonora Angelini
Responsabile del Dipartimento Didattico del Giardino Zoologico di Pistoia

More from Discover Pistoia

Comune di Pistoia e NATURART insieme nel 2017 con un “Focus” speciale

In tutti i numeri di Naturart del 2017 un “Focus” speciale dedicato...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *