Orologi a sei ore

orologio

A Montecatini Alto e Montevettolini.

Visitando i borghi storici della Valdinievole, passeggiando per le loro strette vie medievali, forse qualcuno avrà avuto modo di notare, volgendo lo sguardo all’insù, due particolarissimi orologi che si trovano sulla torre campanaria della chiesa di S. Michele a Montevettolini e su quella detta dei Lemmi a Montecatini Alto.

I loro insoliti quadranti, presumibilmente settecenteschi, riportano soltanto i numeri dall’uno al sei e la lancetta delle ore compie ben 4 giri completi nell’arco di una giornata.  Questo particolare tipo di orologio, detto “alla romana”,  è così chiamato in quanto trovò larga diffusione nei territorio dello Stato Pontificio, soprattutto in area laziale, dalla quale si diffuse anche ad altre parti del centro Italia.

Tramite i rintocchi delle campane l’orologio alla romana segnava le ore secondo il metodo detto “italico”, adottato dalla Chiesa a partire dal XIII secolo ma che sembra aver radici ben più antiche, nella Grecia del IV secolo a.C. Secondo l’ora italica il giorno iniziava, anziché a mezzanotte come adesso, al tramonto.

Da questo momento iniziava il conteggio delle 24 ore che scandivano la giornata, secondo un metodo che rendeva più semplice calcolare quante ore di luce restassero ancora a disposizione prima che calasse l’oscurità. Per questo motivo i più antichi orologi avevano il quadrante suddiviso in 24 ore, tuttavia questo rendeva i loro meccanismi, e soprattutto il sistema dei rintocchi, molto più complicati.

L’orologio con sole 6 ore, invece, presentava notevoli vantaggi meccanici: grazie ai numeri ben distanziati fra loro poteva essere utilizzata una sola lancetta per segnare le ore e le loro frazioni. L’ora italica non era però l’unico modo di computare il tempo nel passato: al di là delle Alpi, contemporaneamente, si diffuse un altro sistema, detto “francese” o “tedesco”, che, facendo partire lagiornata dalla mezzanotte, suddivideva in due gruppi di dodici le ore che la componevano.

Fu proprio questo metodo che, imposto anche al nostro paese a seguito dell’occupazione italiana da parte delle truppe Napoleoniche, finì per soppiantare il metodo italico e a  segnare la decadenza dell’Orologio Romano. Nonostante il metodo italico non sia più utilizzato per il computo delle ore, quelli di Montevettolini e Montecatini Alto sono fra i pochi orologi alla romana giunti fino a noi (circa 70 in tutto) e costituiscono una rara e importantissima testimonianza della storia della misurazione del tempo nel nostro paese.

Centro Guide Pistoia

Il Centro Guide Pistoia si è costituito nel maggio 2001. Al suo interno lavorano professionisti laureati prevalentemente in Lingue straniere e Storia dell’arte, con l’obiettivo di offrire un servizio completo al numero sempre crescente di turisti italiani e stranieri che scelgono di visitare il territorio pistoiese.

More from Discover Pistoia

Lo Street Art Bike Tour chiude gli eventi con Moneyless ad Agliana

Sabato 4 giugno tour in bici alla scoperta delle opere realizzate per...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *