Pistoia effetto Capitale

L’impatto di comunicazione di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia ha commissionato al prof. Guido Guerzoni dell’Università Bocconi di Milano, una ricerca dal titolo “L’impatto di comunicazione delle Capitali Italiane della Cultura: il caso Pistoia 2017”, al fine di valutare il valore economico della ricaduta comunicazionale dell’elezione della nostra città a Capitale Italiana della Cultura 2017.

I risultati di questa ricerca, che ha applicato la stessa innovativa metodologia utilizzata per EffettoFestival 3 – altra ricerca commissionata dalla Fondazione CARIPT per misurare la ricaduta comunicazionale dei festival culturali e, in particolare, della scorsa edizione di Dialoghi sull’uomo – sono stati presentati mercoledì 30 Maggio a Milano ed hanno evidenziato che il valore economico dell’impatto comunicazionale sullo sviluppo turistico, promozionale e reputazionale di Pistoia e del suo territorio su un arco temporale di sedici mesi (dal 1 ottobre 2016 al 31 gennaio 2018) è stato compreso tra i 7,9 e i 9,9 milioni di euro, a fronte del milione di euro ricevuto dal MiBACT per la candidatura e dei 150.000 euro spesi per l’acquisto di pubblicità a pagamento.
Importantissimo anche il fatto che non si è trattato solo di misurare ricadute sul turismo, che pure sono state notevoli (+20% su base annuale), ma di verificare la tenuta nel tempo della crescita reputazionale della nostra città.

L’attenzione tributata per dodici mesi a Pistoia e al suo territorio rilascia i suoi effetti ancora oggi visto che nel primo trimestre del 2018 c’è stata una crescita degli arrivi del 4,1% e questo, senza dubbio, grazie al successo della candidatura e al programma di eventi correlati, che hanno contribuito a far entrare Pistoia tra le destinazioni di un vasto e qualificato pubblico nazionale e internazionale, dimostrando che valori come l’autorevolezza della direzione culturale e la qualità della programmazione e delle offerte rivestono oggi un ruolo importantissimo per riuscire ad emergere in severo e difficilissimo clima competitivo.

L’obiettivo, nel presente e nel futuro, deve essere quello di consolidare queste certezze, auspicando che tutti i soggetti interessati alla valorizzazione del patrimonio culturale, naturalistico e turistico di Pistoia e del suo territorio, continuino a lavorare insieme per migliorare la nostra città, puntando decisamente sulle sue unicità e sul fatto di essere ancora oggi vivibile ed a dimensione d’uomo.

More from Discover Pistoia

San Valentino: i romantici borghi della Valdinievole

In vista dell’arrivo del 14 febbraio, ecco la lista dei posti più...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *