Lo spettacolo del videomapping sulla facciata dell’Ospedale del Ceppo

Le immagini dello spettacolo di domenica 20 marzo realizzato da Spichisi e Francesco Taddeucci sostenuto da Avis Pistoia.

Soltanto la pioggia ha sciupato, in parte, quello che è stato uno spettacolo magnifico. Già la location è speciale di suo come Piazza Giovanni XXIII e la facciata dell’antico Ospedale del Ceppo con il Fregio Robbiano in bella mostra. Se a questo ci aggiungete le magie che la tecnologia può fare, eccovi servito il Videomapping dal titolo “Avis, una storia senza tempo”.

Protagonisti di questa magnifica scenografia sono stati l’Associazione Culturale “Spichisi” (composta da 6 giovani pistoiesi e che si fanno apprezzare per essere “incursori di bellezze”) assieme a Francesco Taddeucci che ha materialmente lavorato alla produzione del videomapping. Iniziativa poi promossa e sostenuta da Avis Pistoia.

videomapping2 videomapping3

Alcune spettacolari immagini proiettate sulla facciata dell’Antico Ospedale del Ceppo (foto Avis e Lorenzo Gori)

Intanto la domanda: ma cos’è il videomapping? E’ una nuova frontiera della tecnologia che consente di proiettare immagini realizzate in grafica da computer su superfici reali creando effetti incredibili e proiezione 3D. E questo è quel che è successo domenica 20 marzo alla facciata dell’Antico Ospedale del Ceppo. Prima sono state fatte un po’ di prove all’interno dell’atrio dell’Ospedale e poi dalle 21 la proiezione (della dura di cinque minuti circa, a ripetizione) di immagini direttamente sul Fregio. Che per una sera è stato protagonista involontario di un altro tipo di spettacolo: le formelle non erano le opere d’arte da ammirare, ma soltanto un “telo” scenografico sul quale proiettare giochi di colori e di luci.  

Il pubblico presente ha apprezzato tutto lo spettacolo che a Pistoia raramente si era vista prima d’ora.

videomapping4 videomapping5

Ancora scatti dal Videomapping al Fregio Robbiano e dentro l’ingresso del vecchio Ospedale (foto Lorenzo Gori)

La giornata si era aperta con una mostra di auto d’epoca parcheggiate, eccezionalmente, in piazza Giovanni XXIII proprio sotto il Fregio Robbiano. Un modo per fare un tuffo nel passato, sia a livello motoristico con auto davvero uniche, ma anche “paesaggistico” visto che fino a 40 anni fa in quella piazza effettivamente c’era un parcheggio e la sosta era anche abbastanza selvaggia come vi avevamo già raccontato in un post di “Pistoia Com’era”.

 

redazione discover 

More from Discover Pistoia

La nuova zebra dello Zoo di Pistoia si chiama Hope

Il sondaggio su Facebook ha fatto vincere questo nome. Un grande arrivo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *