Una gita in bicicletta fra le colline del Montalbano

Montalbano: un panorama senza eguali

Alla scoperta dei migliori luoghi da visitare in sella alle due ruote nello splendido territorio del Montalbano.

La collina morbida, sempre verde. Cime tutt’altro che impossibili da raggiungere ma da apprezzare anche nel bel mezzo della fatica. Strutture ricettive turistiche adeguate ad accogliere qualsiasi tipo di clientela, dall’agriturismo al bed&breakfast, passando per l’affitto di appartamenti ed anche qualche residence ed hotel.

Questo è il Montalbano, vasto territorio che si espande fra Pistoia, Vinci, Empoli e Prato e che regala relax ed escursioni in bicicletta. Strade poco trafficate, percorsi nei boschi non troppo difficoltosi per qualsiasi tipo di mountain bike, piccoli paesini da visitare alla scoperta della curiosità o di come la vita, in questi luoghi, si è fermata nel tempo.

paesaggio montalbano pistoia 04 monsummano alto 3

La splendida Villa Rospigliosi ed il borgo di Montevettolini

La nostra gita prende il via da Monsummano Terme, centro popoloso situato a pochi chilometri da Montecatini Terme, da dove ci si può muovere per conoscere il Colle di Monsummano Alto (strada di media difficoltà, ultima parte in sterrato) e da lì dominare la Valdinievole. Scendendo nuovamente si possono poi conoscere altri borghi della collina: Montevettolini, Cecina di Larciano fino a Lamporecchio famosa, a livello gastronomico, per la produzione di brigidini e per la presenza di bellissime ville come quella Rospigliosi. Una deviazione consigliata, anche se si esce strettamente dal Montalbano, è quella verso Larciano per poi raggiungere il Padule di Fucecchio. Rimanendo, invece, a Lamporecchio da lì attraverso una strada ampia, ma abbastanza trafficata, in 4 chilometri si raggiunge San Baronto la meta preferita di tutti i ciclisti della zona (c’è anche una stele dedicata proprio a chi si muove sulle due ruote).

leonardo montalbano pistoia 02  sanbaronto

Una visuale del centro abitato di Vinci e la Chiesa di San Baronto

La posizione è strategica: verso Nord si può vedere tutta la piana verso Pistoia, Prato e Firenze, ad ovest ed est le colline ed a sud fino a Vinci, Empoli, Volterra ed i monti pisani per una cartolina da conservare una volta tornati a casa. Da San Baronto si può tornare a Lamporecchio per la stessa strada oppure affrontare una discesa molto più dolce (12 chilometri) per arrivare nella città del genio: Vinci. Da qui si dipanano numerose strade e sentieri sterrati che possono condure a Vitolini, località Il Pinone per poi scendere verso Poggio a Caiano ed immergersi in un’altra delle meraviglie toscane come le ville medicee.

PER SAPERNE DI PIU’

Uno dei territori della Green Tuscany: il Montalbano

Cosa vedere in inverno sul Montalbano

L’antica via fra Lamporecchio e San Baronto

redazione discover

 

 

More from Discover Pistoia

Migliaia di presenze al Fregio in pochi mesi

Le visite ai cantieri del restauro si sono rivelate un evento d’arte...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *