Eccidio del Padule di Fucecchio

Eccidio del Padule di Fucecchio

I luoghi della memoria.

Chi visita il Padule di Fucecchio rimane colpito dalle lapidi disseminate ai margini dell’area umida: raccontano la tragedia del barbaro eccidio perpetrato dai nazisti il 23 agosto 1944, quando 175 persone inermi (per la maggior parte donne, vecchi e bambini) vennero trucidate lungo gli argini, nei casotti e nelle case coloniche.

Nel corso degli anni sono stati realizzati in molti comuni dell’area anche giardini della memoria ed altre opere di grande valore artistico, come il monumento in marmo di Carrara “Lo Stupore”, scolpito dal maestro Gino Terreni, che fu combattente e partigiano, e dedicato alle vittime dell’Eccidio e ai Combattenti Toscani.

Lo scultore Gino Terreni  Monumento Eccidio

Il monumento, collocato a Castelmartini ed inaugurato nel 2002 dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ha rappresentato per Terreni un particolare impegno morale, oltre che artistico, per la sensibilità e la drammaticità dell’argomento trattato, solenne monito per le generazioni future: per questo lo scultore ha donato al Comune di Larciano le opere preparatorie del monumento, che sono esposte in mostra permanente presso il Centro Visite di Castelmartini ed inserite nei percorsi didattici storico-ambientali.

Nelle vicinanze, è possibile visitare anche il Giardino della Memoria, uno “spazio d’arte” realizzato nell’ex cimitero di Castelmartini e composto da due lavori: “Paysage”, paesaggio  artistico di Andrea Dami con centosettantacinque segni plastici in ferro dipinto, e “Mio fratello è qui”, nove pittogrammi di Simone Fagioli a mosaico in marmo e ceramica.

Giardino Memoria Castelmartini  Lapide Eccidio in Padule

Da Castelmartini si può camminare lungo il percorso de Le Morette, arrivando fino all’antico porto e al Casotto del Criachi, che come ricorda una lapide sulla parete è un altro luogo della memoria; poco oltre, la tranquillità della grande palude fa da contrappunto alla durezza delle pietre suggerendoci che la vita continua nonostante le tragedie umane.

L’Eccidio del Padule di Fucecchio viene ricordato il 23 agosto in tutti i comuni rivieraschi e in una manifestazione unitaria che quest’anno si terrà a Stabbia, frazione di Cerreto Guidi; il programma delle celebrazioni è su www.paduledifucecchio.eu .

Enrico Zarri – Centro R.D.P. Padule di Fucecchio

PADULE

More from Discover Pistoia

Casa di Zela – Museo Contadino

Nome opera: Casa di Zela – Museo contadino Indirizzo: Via Nuova 48...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *