L’arazzo Millefiori è tornato a casa

Allestita una nuova postazione per la celebre opera all’interno di Palazzo de’ Vescovi in piazza del Duomo.

 

Dal buio, richiesto per preservarlo, della Canonica della Cattedrale di San Zeno alla nuova posizione all’interno dell’Antico Palazzo de’ Vescovi. Lo spostamento è stato soltanto di qualche metro ma dal valore altamente simbolico per l’Arazzo Millefiori, uno dei tesori segreti custoditi gelosamente dalla città di Pistoia.

E’ stato proprio nel mese di maggio 2016 che è avvenuto questo riposizionamento grazie alla collaborazione fra Diocesi e Cassa di Risparmio di Pistoia e della Lucchesia che arriva a compimento dopo che era già stato partorito nel 2013. Come nuovo alloggio è stato scelto quello che, fino a non molto tempo fa, era il luogo dedito alle riunioni del Cda della banca e che, con grandi finestre, si affaccia direttamente su Piazza del Duomo.

Un evento davvero bello e suggestivo, come commentato sia dal presidente di Caripil Alessio Colomeiciuc che dal vescovo di Pistoia, mons. Fausto Tardelli. “Nella nuova collocazione l’Arazzo sembra davvero tornato a casa – ha detto Colomeiciuc – con la sensazione che questo possa essere un suggello per il rinascimento pistoiese che si sta respirando in città dopo la nomina a Capitale Italiana della Cultura 2017”.

E proprio in vista di quell’appuntamento, l’Arazzo Millefiori sarà sicuramente uno dei grandi tesori da far conoscere ai turisti che invaderanno la città.

PER SAPERNE DI PIU’:

L’arazzo Millefiori su NATURART: la sua storia e la tradizione

redazione discover

 

More from Discover Pistoia

Villa La Magia a Quarrata: tornano le aperture estive

Da maggio fino a fine settembre la villa di Quarrata, patrimonio dell’Unesco,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *