Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese

osservatorio-astronomico
Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese

Dell’idea di costruire un Osservatorio Astronomico sulla Montagna Pistoiese si comincia a parlare nel 1982.

Dell’idea di costruire un Osservatorio Astronomico sulla Montagna Pistoiese si comincia a parlare nel 1982: un sogno, allora, portato avanti dal Comune di San Marcello, con l’Assessore Sauro Romagnani, che trova consensi negli amministratori di altri enti vicini: la Comunità Montana, la Provincia di Pistoia, il Comune di Piteglio.

Perché proprio un Osservatorio Astronomico? Intanto per l’attività appassionata e competente del Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese, che aveva seminato l’interesse per l’astronomia, e tessuto una vasta rete di relazioni e contatti con Università e gruppi amatoriali; c’era poi la disponibilità di un luogo di proprietà pubblica, lontano da fonti di inquinamento luminoso e abbastanza ben raggiungibile, Pian de’ Termini, poco sopra il paese di Gavinana; si avvertiva infine la necessità di reinventarsi progetti culturali che avessero anche un potenziale richiamo turistico, per riqualificare le occasioni di soggiorno in loco.
In breve tempo si trovano le risorse e si concludono i lavori : domenica 25 marzo 1990 l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese viene inaugurato, alla presenza di Margherita Hack e Carlo Bernardini.
La struttura viene dotata di un telescopio con specchio di 40 cm. di diametro, non eccezionale ma sufficientemente potente da consentire al GAMP la scoperta di numerosi oggetti celesti. L’Osservatorio conquista in breve il 36.mo posto nel mondo tra gli osservatori non professionali. Visti gli ottimi risultati, sia nel campo della didattica sia della ricerca, si decide di dotare l’Osservatorio di un secondo telescopio, più potente (60 cm. di diametro) e quindi costruire una nuova cupola per ospitarlo.
Domenica 28 settembre 2003 viene inaugurata la seconda cupola, alla presenza dell’astrofisico Franco Pacini, realizzata con contributi di Unione Europea, Fondazione Caript, Provincia, Regione Toscana, Comune di San Marcello P.se. Con due telescopi l’attività si intensifica: aumentano anche le presenze, che si attestano su ca. 3.500 all’anno.
Anche gli albergatori della montagna inseriscono la struttura nei pacchetti promozionali distribuiti in tutta Italia, consapevoli che la visita all’Osservatorio è una esperienza indimenticabile. Nelle fredde sere invernali quando il cielo è particolarmente pulito, i pianeti visti dal telescopio sono a portata di mano; il visitatore è proiettato in un set da fantascienza: le cupole lentamente si aprono e al di là dell’obiettivo ecco Saturno, con gli anelli, e Giove, con le lune.

Osservatorio Astronomico
Una moderna sala conferenze permette poi al pubblico di dialogare con gli esperti del GAMP e di soddisfare la curiosità di tutti: “Ci sono altre vite nell’Universo?” è la domanda più frequente. Visitate l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese e troverete una risposta.
L’Osservatorio vive e prosegue la sua attività grazie ai contributi annuali degli Enti, che, dopo la sua apertura, da fondatori sono diventati gestori: il Comune di San Marcello P.se, la Provincia di Pistoia, il Comune di Piteglio, la Comunità Montana; l’attività rivolta alle scuole e al pubblico è mantenuta a un alto livello di qualità grazie all’opera del Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese.
L’Osservatorio è anche sede di ricerca; particolarmente estesa e approfondita è l’attività di astrometria di comete e asteroidi, legata alla sempre maggiore attenzione che viene rivolta in campo internazionale agli asteroidi potenzialmente pericolosi per la vicinanza alla Terra dei loro passaggi. Questa ricerca ha dato ampio spazio allo studio osservativo di questi oggetti, contribuendo alla migliore conoscenza delle loro orbite.
E’ da sottolineare che il primo pianetino di tipo Amor scoperto in Italia, il 1994 QC, è stato trovato proprio all’Osservatorio della Montagna Pistoiese.

Il venerdì e il sabato alle 21 (d’estate anche il lunedì) è possibile ammirare all’Osservatorio di Pian dei Termini le Costellazioni, la Luna, i pianeti e le altre meraviglie del cielo.
Martedì e giovedì mattina (da Giugno a Settembre) sono riservati all’osservazione del Sole con le sue particolarità (ore 10). Nel periodo estivo (Luglio-Agosto) le giornate destinate al Sole sono martedì e domenica.
Il Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese è sempre presente per condurre le osservazioni e rispondere alle domande dei visitatori.
Anche in caso di cielo coperto si può visitare l’Osservatorio, anche se, naturalmente, non è possibile osservare il cielo; le molte strumentazioni scientifiche presenti ne mantenergono le finalità divulgativo-educative (ad esempio il METEOSAT che in tempo reale dà informazioni su video sullo stato del tempo) e consentono di passare una serata interessante.

TESTI
Manuela Geri
Paola Ferrari

FOTO
Carpe Diem – Abetonesport

More from Discover Pistoia

Museo diocesano di Popiglio

Nome opera: Museo diocesano di Popiglio Indirizzo: Piazza della Chiesa – Loc....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *