Scoprire il territorio pedalando

cicloturismo-val-di-nievole
Scoprire il territorio pedalando

Un percorso nella Vadinievole fino a Montecatini Alto.

Si parte dalla stazione di Montecatini Terme e pedalando in fila indiana su via Pistoiese ci dirigiamo a Pieve a Nievole arrivando a piazza XXVII aprile, la principale del paese; un tempo era soprannominata dai maldicenti “piazza de’ pèori”, in omaggio ad una categoria maritale che si diceva diffusa in quella zona: la categoria dei mariti cornuti. Oggi nella piazza troneggia un monumento marmoreo collocato nel 1995, di sicuro interesse perché potrebbe essere interpretato come l’ultimo monumento realizzato in omaggio ad una ideologia ormai passata alla storia dopo la caduta del muro di Berlino.

Si riparte svoltando a destra e, attraversato il passaggio a livello, scendiamo sulla via Francesca verso il centro di Monsummano. Nella grande e bella piazza la statua del poeta monsummanese Giuseppe Giusti, alta sul suo piedistallo, ci accoglie e ci invita ad ammirare gli edifici che la circondano: si fronteggiano da lontano il cinquecentesco Santuario della Fonte Nuova eretto in ricordo di alcuni miracoli mariani tra i quali quello della apparizione di una nuova sorgente di acqua freschissima, tuttora esistente sotto la chiesa, e l’austera Osteria dei pellegrini, oggi museo etnografico; entrambi gli edifici sono ornati da ampi porticati destinati un tempo a riparo dei pellegrini poveri che si recavano in visita al Santuario.

Cicloturismo Valdinievole

Ci inoltriamo sulla strada che porta a Grotta Parlanti, centro termale in attesa di riapertura, dove voltiamo a destra in via Tre Fontane, ignorando l’erta che conduce all’antico silenzioso castello di Monsummano Alto che, dalla sua torre e dalle sue mura e porte, domina la Valdinievole; poi, con un percorso ondulato in mezzo alla campagna, raggiungiamo il Ponte di Serravalle.

Attraversata la strada regionale imbocchiamo via della Nievole che costeggia il fiume fiancheggiato da antichi opifici che testimoniano l’importanza dell’acqua come fonte di energia fino a pochi decenni fa. Si passa il ponte che attraversa il fiume e risaliamo l’impegnativa via delle Vigne, attraversando oliveti e boschi di querce, fino a raggiungere Vico. A questo punto, voltando a sinistra, si impone una sosta e visita a Montecatini Alto.
Il rientro, in veloce discesa, è breve: si passa davanti alla grotta Maona, che deve il nome all’antica famiglia longobarda dei Conti di Maona; si raggiunge infine l’area termale e la grande pineta di Montecatini.

Km 20, Dislivello – Altitude gain 200 m
Per info – For info:
FIAB Amici della Bicicletta della Valdinievole
Tel. +39 0572-73888 – Mob. +39 329 4510384

TESTO

Pier Angelo Mazzei

More from Discover Pistoia

Giornate FAI: visite al Convento di San Francesco e al Palazzo Vescovile Nuovo

Sabato 19 e domenica 20 marzo i ragazzi del Fondo Ambientale Italiano...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *