Ultime notizie:

Primavera al museo 2024: le iniziative dei Musei Civici

Nel fine settimana tra il 19 e il 21...

Ultime notizie:

Primavera al museo 2024: le iniziative dei Musei Civici

Nel fine settimana tra il 19 e il 21...

Week end con la Fiera dell’Antiquario Città di Pistoia

Nella Cattedrale di via Pertini i banchi degli operatori...

Voglia di vivere incontra Laura Cappellini, autrice del libro ‘La pietra e la bestia’

Il Pantheon degli uomini illustri, sabato 13 aprile alle...

Al via Spazi Aperti una nuova estate da vivere

23giu(giu 23)21:1526(giu 26)21:15Al via Spazi Aperti una nuova estate da vivereSi apre con Extraliscio in Fortezza e l’omaggio dell’ORT al Don Giovanni di Mozart a Villa Stonorov

Dettagli dell'evento

Con l’arrivo dell’estate, torna “Spazi aperti”, il cartellone multidisciplinare che animerà vari spazi della città fino a settembre.

L’apertura è per giovedì 23 giugno (ore 21.15) alla Fortezza Santa Barbara con il sound trascinante degli EXTRALISCIO nella serata dal titolo “EXTRALISCIO ROMANTIC ROBOT con (in)visibile orchextra”. Sulla scena solo la follia polistrumentale di Mirco Mariani (voce e direttore dell’orchestra invisibile), l’energia elegante di Moreno “il biondo” (clarinetto e sax), Alfredo Nuti (basso e chitarra elettrica), Roberto Forti (batteria).
Una serata in cui si potranno ascoltare i grandi successi degli Extraliscio (da Bianca Luce Nera, ad Amarsi come una Regina, a Capelli Blu, La nave sul Monte), i brani del nuovo album “ROMANTIC ROBOT” e del nuovo singolo intitolato È così (inciso da Extraliscio con Luca Barbarossa). Tutto in una versione sorprendente e sontuosa, con un arrangiamento sinfonico orchestrale di Roberto Molinelli, ma senza che l’orchestra si veda: una orchestra meccanica e invisibile “diretta da un robot”.
Gli Extraliscio nascono sotto i buoni auspici celesti e i numi tutelari della grande tradizione del liscio romagnolo: Moreno il Biondo, leggendario capo orchestra di Casadei anni ‘90, star del liscio, delle balere, re del clarinetto, incontra Mirco Mariani, sperimentatore di suoni, compositore raffinato, conoscitore e collezionista unico di strumenti antichi e rari. A loro si unisce la voce di Romagna mia nel mondo, l’Alain Delon della Romagna, Mauro Ferrara. Così, nel 2014, ha preso forma il progetto capace di lanciare il liscio nel futuro, e di portare il punk nelle balere: la musica che ha fatto ballare intere generazioni incontra le chitarre, l’elettronica, il rock, il pop in un’esplosione di suoni, ironia, gioia e leggerezza. Il 2021 è stato l’anno degli Extraliscio: dal Festival di Sanremo alla Mostra del Cinema di Venezia, con il filmino “La nave sul monte” di Elisabetta Sgarbi, al Salone del libro di Torino con il loro primo libro “Extra-liscio. Una storia punk ai confini della balera” (La nave di Teseo), al Torino Film Festival con il filmino, sempre di Elisabetta Sgarbi, “In Amazzonia” a tante altre presentazioni in tutta Italia.

Gli Extraliscio sono stati anche al cinema protagonisti del film “Extraliscio – Punk da Balera” di Elisabetta Sgarbi, film vincito-re del Premio FICE e del Premio SIAE, distribuito da Nexo nelle sale di tutta Italia e attualmente dispo-nibile sulla piattaforma Nexo+, dove sono presenti anche il filmino “La nave sul monte” di Elisabetta Sgarbi e tutta la Costellazione dedicata a Elisabetta Sgarbi, Betty Wrong e La nave di Teseo.

Torna, all’interno di Spazi Aperti, anche “L’Antidoto”, la rassegna musicale giunta alla XII edizione; quest’anno è realizzata in occasione del centenario della nascita di Jorio Vivarelli (1922 – 2008).
Il primo appuntamento è per domenica 26 giugno (ore 21.15) a Villa di Stonorov – Fondazione Vivarelli con “TI RACCONTO DON GIOVANNI”, lo spettacolo ideato, scritto e interpretato dall’attore Ales-sandro Riccio, che vede impegnato l’Ensemble Archi e Fiati dell’ORT-Orchestra della Toscana: a cavallo tra musica classica e teatro, tra approccio serio e dissacrante, tra emozione e divertimento.
Uno dei capolavori di Wolfgang Amadeus Mozart, il virtuosismo di un attore, un ensemble di dieci musicisti, la vicenda, le musiche, i sentimenti di un’opera simbolo della storia della musica. Non una messa in scena. Ma una vera e propria affabulazione. Alessandro Riccio si trasforma nei personaggi del melo-dramma mozartiano, vestendosi e truccandosi in scena, mutando voce, corpo, personalità, svelandone allusioni e sottintesi. I musicisti dell’Orchestra della Toscana eseguono alcune fra le più belle arie del “dramma giocoso” di Mozart, in un susseguirsi di momenti divertenti ed emozionanti. Un modo originale di rivivere, approfondire e diffondere un classico della musica di tutti i tempi, per un pubblico sempre più esigente e per avvicinare al mondo dell’opera, curiosi e appassionati.

info 0573 99160927112

www.teatridipistoia.it

more

oRARIO

23 (Giovedì) 21:15 - 26 (Domenica) 21:15

Location

Fortezza Santa Barbara

Piazza della Resistenza, 51100 Pistoia PT