A Pistoia la Befana vien giù…dal Campanile!

1920x609 befana campanile
A Pistoia la Befana vien giù...dal Campanile!

Il 6 gennaio la vecchina distribuisce dolcetti in Piazza del Duomo, dopo una rocambolesca discesa dalla torre.

Un salvataggio da brivido, con l’arrivo a sirene spiegate dei pompieri e il lancio da una torre alta decine di metri. Uno spettacolo che mixa divertimento e adrenalina, stupore e alti valori morali. Stiamo parlando di una delle ricorrenze più amate e apprezzate della città di Pistoia: la discesa della Befana dal campanile della Cattedrale San Zeno. L’appuntamento è nel pomeriggio di venerdì 6 gennaio, a partire dalle ore 16.

L’iniziativa, che in questo 2017 arriva alla sua ventiquattresima edizione, è organizzata come di consueto dagli uomini straordinari del Corpo dei Vigili del Fuoco di Pistoia, che oltre al loro coraggio mettono in campo la simpatia per strappare un sorriso a tutti i bimbi. Si tratta, inoltre, del primo grande evento pubblico legato a Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017, un appuntamento già conosciuto da decenni in tutta Italia e che si ripete ogni anno con migliaia di persone in piazza.

È un valoroso pompiere che si appropria delle vesti della vecchina che porta i doni dell’Epifania e che finge di essere rimasta intrappolata con la sua scopa volante negli anfratti del campanile, uno dei più alti e suggestivi di tutta Italia.

Dopo un rocambolesco lancio della Befana dal Campanile, che regala più di un’emozione anche a chi assiste dal basso con il naso all’insù, nella Piazza tutti i bimbi presenti ricevono in dono caramelle e dolcetti.

Non mancano la solidarietà e la voglia di aiutare il prossimo, come è nell’etica dei Vigili: ogni anno lo spettacolo è accompagnato da una lotteria di beneficenza il cui ricavato è destinato ad un’associazione di volontariato.

Redazione Discover Pistoia

redazione discover

More from Discover Pistoia

Cartoline di Pistoia…com’era!

Immagini che raccontano la Pistoia di una volta alla Biblioteca Forteguerriana.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *