Cosa succede in montagna?

Cosa succede in montagna

Fra l’Appennino toscano e quello emiliano c’è un fazzoletto verde.

Un mosaico di boschi, pascoli, torrenti che gorgogliano d’acqua. È la Montagna pistoiese, paradiso degli sciatori in inverno, con gli impianti di risalita dell’Abetone e della Doganaccia di Cutigliano, degli escursionisti in estate, degli sportivi in generale. Eden per gli amanti della natura, quella autentica e un po’ selvaggia, in tutte le stagioni. Cosa c’è in montagna? Una miriade di piccoli borghi storici, con le viuzze arrampicate sui pendii, le botteghe, i caffè, le trattorie. Un mondo rurale fatto di mucche, pascoli e greggi, di pastori e agricoltori che restano attaccati con le unghie e con i denti al lavoro dei nonni e alla loro terra. I sapori genuini dalle mille sfumature, dal mirtillo nero dell’Abetone al latte cremoso appena munto. Una terra che dall’800 non ha mai smesso di essere meta prediletta di villeggianti che ne apprezzano l’aspetto genuino, che non dimentica la storia, che sa custodire le proprie tradizioni e i propri scorci e sorprendere dunque i visitatori. Una terra che vive e si anima in ogni stagione, fra sci, trekking, sagre, rievocazioni storiche … Cosa succede dunque in montagna? In questa rubrica, ogni settimana, flash di cronaca, curiosità, eventi, suggerimenti e attrazioni da non perdere per tenersi sempre informati e vivere al meglio escursioni e soggiorni sulla Montagna pistoiese.

Elisa Valentini
Elisa Valentini, 26 anni, giornalista pubblicista. Dopo il diploma Igea e la laurea in Scienze del Turismo, ho conseguito il Master in Comunicazione del patrimonio culturale. Collaboro con il Tirreno di Pistoia e Tvl. Sono accompagnatrice turistica e guida per l’Ecomuseo della Montagna pistoiese. Vivo a Cutigliano, piccolo borgo sull’Appennino. La montagna, per me, è una passione. Amo lo sci e il trekking. Pratico nuoto, jogging e tennis. Viaggi ed organizzazione di eventi sono le mie grandi passioni.

Tags from the story
,
More from Discover Pistoia

La “considerevole fabbrica”

Così Giuseppe, padre di Niccolò, definiva la dimora familiare di via Del...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *