Michele Barbi, tra Dante e il paese natale

Michele Barbi (Taviano di Sambuca Pistoiese 1867-Firenze 1941) è stato un illustre dantista, ma ha dedicato grande attenzione anche allo studio delle tradizioni popolari del suo paese natale. Nell’ottantesimo anniversario della morte, che coincide anche con il 700° anniversario della scomparsa di Dante, Barbi viene ricordato con una giornata di studi promossa dal Comune di Sambuca e dal Parco letterario Policarpo Petrocchi, nato in un altro paese della montagna pistoiese, Castello di Cireglio.

Domenica 17 luglio – ore 10:15-12:30 Sambuca Castello

Saluto del Sindaco di Sambuca Fabio Micheletti

Introduce Giovanni Capecchi

Università per Stranieri di Perugia, Presidente del Parco letterario Policarpo Petrocchi

 

Relatori:

Gabriella Albanese (Università di Pisa)

Michele Barbi e la Società Dantesca Italiana

Giampaolo Francesconi (Medievista, Liceo Scientifico “Amedeo di Savoia” di Pistoia)

Un lungo faccia a faccia. Barbi e la Vita di Dante: una rilettura

Paola Siano (Università di Udine)

Michele Barbi ed Ernesto Giacomo Parodi

Paolo Pontari (Università di Pisa)

Il filologo della montagna. Il dolce eremo di Taviano, la carriera e gli amici di Michele Barbi

Gian Paolo Borghi (Etnografo)

Michele Barbi e i suoi studi sul canto popolare nell’Appennino pistoiese e tosco-emiliano

Lisetta Luchini (in video) canta alcuni repertori folclorici della tradizione classica toscana raccolti da Michele Barbi

 

Saluto finale di Emanuela Barbi

 

More from Discover Pistoia

Un giorno per bene

  Quest’anno, ai “beni comuni” il Touring Club Italiano dedica un’iniziativa lanciata...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *