Sull’Appennino tra sport e fede

Trekking e pellegrinaggio sulle tracce di San Bartolomeo.

Da Fiumalbo a Pistoia con le proprie gambe, seguendo le tracce del santo patrono Bartolomeo: è questo il nuovo percorso che unisce trekking e pellegrinaggio.

L’itinerario dedicato al santo protettore dei bambini sarà inaugurato lunedì 24 agosto, giornata di festeggiamento del religioso il cui culto è sentito sia a Fiumalbo che a Cutigliano, oltre che a Spedaletto e Pistoia. Proprio questi saranno i quattro punti attraversati dal percorso, che toccherà boschi e paesaggi di indubbia bellezza.

L’itinerario è di circa 80 km e percorribile in 4 o 5 tappe a piedi, pensato anche per le famiglie con bimbi al seguito. Bellezze della natura circostante, ma anche reperti e edifici storici sono presenti nelle alte valli dello Scoltenna, della Lima, del Reno e dell’Ombrone, luoghi legati tra loro fin dall’antichità.

Da Fiumalbo, dove si trova la partenza, il sentiero percorre l’Uccelliera fino all’Abetone; qui sono presenti punti per il ristoro e per gli acquisti.

Si continua sulla strada del monte Maiori e poi sulla comunale della Secchia. In località Bicchiere si giunge a Rivoreta, dopo 4 ore di scarpinata circa: qui una sosta al Museo della Gente è vivamente consigliata a tutti coloro che amano scoprire le secolari tradizioni della montagna.

Arrivati a Rivoreta Bassa, si imbocca il sentiero degli Albinelli che porta nella frazione di La Rivista. Da qui, si percorre la strada fino a Cutigliano e arrivati a Migliorini, si può procedere o via Piteglio, o via San Marcello, dal momento che entrami i percorsi si incontrano a Pontepetri.

L’itinerario prosegue per via Collina, per andare a valle in direzione Pistoia.

Il sentiero era già esistente, ma necessitava di manutenzione e sistemazione: da lunedì 24 agosto sarà disponibile per i turisti, che troveranno alla partenza anche dell’utile materiale informativo.

More from Discover Pistoia

La Seconda Guerra Mondiale a Pistoia: le storie raccolte in un libro

“L’arcobaleno di Vittoria” di Dunia Sardi raccoglie le memorie degli ultimi testimoni....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *