Fra le terme ed opere d’arte liberty: un itinerario a Montecatini e dintorni

La totalità dell’arte

Fra Montecatini e la Valdinievole un percorso nell’arte liberty.

Un territorio da ammirare per natura ed arte, pronto ad accogliere a braccia aperte i turisti di tutto il mondo. Questa è la Valdinievole, quel lembo di terra che si snoda lungo il torrente Nievole e che comprende, come località principali, Montecatini e Monsummano Terme. Si tratta di una zona ad alta attrazione turistica per la presenza di strutture di qualità, oltre che rinomata in Europa e non solo per la presenza delle Terme. Ed entrando in un qualsiasi stabilimento termale, si possono scoprire vere e proprie opere d’arte che hanno una connotazione precisa: si rifanno all’Art Noveau di fine Ottocento-inizio Novecento. 

Il percorso Liberty

Basta camminare per il centro di Montecatini e si è come immersi in una galleria d’arte a cielo aperto. Tutto merito del percorso iniziato con l’Art Nouveau dal 1896 in poi con le opere di Galileo Chini che fece diventare la cittadina termale il vero fulcro di questo stile di arte.

Mettendo come punto di partenza Viale Verdi e piazza del Popolo, risalendo verso Nord ecco che si trovano i portici del Gambrinus, uno dei punti centrali dello shopping e luogo di ritrovo per dibattiti e manifestazioni, il Politeama (oggi cinema Imperiale), il palazzo comunale e poi a salire intorno al Parco delle Terme con il cinema e l’ex casinò Excelsior, le Tamerici, la Torretta fino al Tettuccio. Uscendo invece dal viale principale, altre opere strettamente legate al Liberty sono il Kursaal (restaurato nel 1995) ed il lussuoso Grand Hotel La Pace.

termemontecatini 6 galileo chini 2Foto: le Terme Tettuccio e una veduta aerea delle Terme Tamerici

Un luogo molto importante per capire meglio l’arte contemporanea è stato inaugurato nel dicembre 2012: il M.O.C.A. Si tratta di una galleria d’arte situata all’interno del palazzo Comunale, piano terreno, per favorire il maggior afflusso possibile di turisti ed appassionati vista la posizione centrale lungo viale Verdi. Al suo interno sono esposte 37 opere d’arte (32 dipinti e 5 sculture) che danno la perfetta testimonianza di quello che è il legame fra Montecatini Terme e l’arte internazionale. Fra gli artisti presenti, spazio a Claraz, Fiume, Buscioni, Tamburi, Bartolini e Manfredi tanto per citarne alcuni.

moca 2  moca 3Foto: una sala del MOCA e “Vita”, opera di Pietro Annigoni

Per saperne di più:

Le opere di Galileo Chini a Montecatini Terme

Come Montecatini Terme si faceva pubblicità all’epoca

Le opere d’arte al M.O.C.A.

Le bellezze della Valdinievole

Montecatini e la Valdinievole non si limitano soltanto all’arte liberty e offrono la possibilità di vedere altre numerose bellezze. Fortemente sviluppato il turismo termale, con gli stabilimenti aperti 365 giorni l’anno con periodo di picco ad aprile-maggio e settembre-ottobre, in auto, autobus, a piedi (attraverso un percorso abbastanza ripido) o con la funicolare si può raggiungere il borgo di Montecatini Alto che domina tutta la valle. Molto caratteristica piazzetta Giusti sulla quale si affacciano gelaterie, bar e ristoranti che accolgono ogni giorno centinaia di turisti.

funicolare montecatini 6 funicolare montecatini 2

Ma Montecatini è patria anche di turismo sportivo, con rassegne come la BTS (Borsa del Turismo Sportivo), e di grandi eventi legati allo sport, in particolar modo il ciclismo. Spostandosi poi nella Valdinievole, immancabile la sosta a Monsummano, patria di Giuseppe Giusti, con annessa visita alle Grotte dove poter trascorrere qualche ora di relax immergendosi in acqua calda naturale. Da lì, poi, si possono prendere altri percorsi per andare alla scoperta del Montalbano oppure, in direzione Ponte Buggianese e Chiesina Uzzanese, il Padule di Fucecchio, l’area umida interna più grande d’Europa. 

Per saperne di più:

Gigio e Gigia, quando il turismo si fa su di una funicolare

Montecatini a dicembre diventa la Casa di Babbo Natale 

La struttura che fa per te: Borgo della Limonaia 

Bastano pochi minuti di auto, in direzione Pistoia uscendo dal centro di Montecatini Terme, ed ecco che ci si ritrova a Pieve a Nievole, in una struttura riservata ed immersa nel verde che fa apprezzare al meglio quelle che sono le caratteristiche di una vacanza in Toscana. Un antico casolare ed una casa colonica compongono il Borgo della Limonaia. Qui, oltre ad un soggiorno nel massimo relax, si può partecipare direttamente alla vita della gestione con il coinvolgimento, nel periodo di fine estate inizio autunno, nelle fasi di lavorazione del vino.

1  MG 6585 PP

Camere dotate di ogni comfort, chi alloggia nel casolare ha l’accesso alla piscina più grande, mentre chi desidera trascorrere la propria vacanza nella colonica allora potrà godere di giardino e piscina privati. 

Il sito ufficiale della struttura

La scheda realizzata su Discoverpistoia.it 

More from Discover Pistoia

Il Khifla Duo per la rassegna “Dritto al cuore”

Musica classica, jazz, brasiliana e molto altro nel concerto dei Khifla Duo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *