“La mia Merica” e la voglia di scoprire un nuovo mondo alla San Giorgio

Dal 3 al 24 settembre la mostra di pittura della montecatinese Daniela Cappellini.

La pittura come messaggio di scoperta di un nuovo mondo perché attraverso quei dipinti si capisce la sofferenza, ed anche l’orgoglio, di chi ha lasciato tutto, i propri cari ed i propri averi, ad inizio Novecento per tentar fortuna al di la dell’Oceano sbarcando negli Stati Uniti d’America.

Prende spunto da questo “La mia Merica”, mostra di pittura di Daniela Cappellini che si inaugura sabato 3 settembre alle 17 nelle vetrine e negli spazi interni della biblioteca San Giorgio con la presentazione che sarà a cura della senatrice Carla Nespolo.

Il “sogno americano” e la speranza di cambiare il proprio destino è ciò che la pittrice Daniela Cappellini ha ritrovato nella storia di Giuseppe Cipriani, suo nonno materno, partito dall’Italia per l’America nel lontano 1911. Ed è per rendergli omaggio che l’artista ha realizzato i dipinti in mostra presso la biblioteca.

Si tratta di un viaggio artistico sentimentale in onore di chi, come lui, ha lasciato le proprie radici, la terra amata, i propri affetti, con una valigia di cartone piena di speranze, operosità ed ingegno tipico italiano che hanno contribuito a costruire un grande continente, l’America. Il rapporto educativo avuto fra nonno e nipote hanno fatto si che anche per l’artista la “Merica” sia diventata un simbolo di libertà e opportunità.

In tutto saranno 18 le tele esposte che raccontano spaccati di vita vissuta, partenze ed arrivi, timori speranze e attese prima di poter entrare sul suolo degli Stati Uniti; scorci e inquadrature configurano scene di vita vissuta, il monocromatismo usato per la maggior parte dei quadri è servito a meglio collocare le scene nell’epoca e rafforzare l’emozione dello spettatore fino a giungere all’esplosione di colore delle ultime tele.

Daniela Cappellini nasce a Montecatini Terme. Ha sempre avuto passione per la pittura, che ha maturato nel corso degli anni, affinando le tecniche attraverso la frequentazione della bottega di Scardigli a Pescia ed il laboratorio di Giorgetti a Montecatini Terme. Ha partecipato alla Festa della Regione Toscana nel 2013 esponendo alcune opere a Palazzo Panciatichi a Firenze. Insieme ad altri tre artisti ha illustrato l’ultima edizione integrale de “Le Avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi. Ha realizzato le illustrazioni della pubblicazione “Affresco Medioevale” del professor Niccolai. Nel marzo 2015 ha ricevuto il Premio Toscana Cultura Donne ed il premio durante le rassegne artistiche presso il Torrino a Firenze.

More from Discover Pistoia

Scrigno di cultura e arte

L’Oratorio della Vergine Assunta sorge nei pressi della più antica Porta della Rocca.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *