Il pellegrino della Romea Strata in provincia di Pistoia

Tre giorni in provincia, fra montagna e pianura, per Francisco Sancho il pellegrino che promuove la via Romea.

E’ in arrivo a Pistoia nella giornata del 16 novembre, intorno alle 15 in Porta al Borgo, Francisco Sancho, il pellegrino che sta promuovendo camminando a piedi per l’Europa la Romea Strata il percorso già presente nel medioevo che si sviluppa in una parte dell’Europa e che in Italia attraversa le regioni Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e Toscana.

Il “maratoneta della fede” che partendo dalla città di Cestokova in Polonia ha già percorso 12mila chilometri, sarà accolto da un gruppo di persone tra le quali l’assessore al turismo Tina Nuti, alcuni rappresentanti del Cai di Pistoia e la banda Borgognoni, per un saluto in musica.
La tappa pistoiese proseguirà nella cattedrale di San Zeno (percorrendo via Sant’Andrea – via degli Orafi – piazza Duomo). Qui sarà accolto dall’arciprete della cattedrale don Luca Carlesi con il quale visiterà l’altare in argento dedicato al patrono di Pistoia. Per l’occasione le reliquie di San Jacopo saranno esposte in cattedrale. L’iniziativa è aperta a tutti. Successivamente Francisco Sancho sarà accolto in Palazzo comunale con un saluto dell’Amministrazione in rappresentanza dell’intera comunità pistoiese.

romeastrata2 romeastrata3

Le foto dell’arrivo in Montagna del “maratoneta della fede” e la visita al sindaco di Cutigliano (foto Nedo Ferrari)

“L’iniziativa della riscoperta di questa antica via della fede – sottolinea l’assessore al turismo Tina Nuti – la cui valenza è anche turistica e dove luoghi e edifici di culto sono anche opere di pregio e valore artistico e architettonico, va anche nella direzione di promuovere tutte le bellezze della storia e del paesaggio di Pistoia”.

Già nella giornata di venerdì 13 novembre, però, il “maratoneta della fede” era arrivato nel territorio pistoiese dall’Emilia per affrontare il valico appenninico della Croce Arcana, punto più alto in Italia della vecchia via Romea. Nel weekend ha così potuto ammirare le bellezze della nostra montagna, accompagnato da curiosi ed amministratori locali sia di Cutigliano che di San Marcello Pistoiese, con i quali si è intrattenuto per raccontare la propria esperienza. E sulla montagna pistoiese ha soggiornato per questi tre giorni che sono stati utili per capire quella che può essere la valorizzazione di questa antica strada di comunicazione dal punto di vista turistico per far conoscere la zona davvero in tutto il mondo.

Martedì 17 novembre Francisco Sancho riprenderà il suo pellegrinaggio verso Roma e, accompagnato da alcuni rappresentanti del Cai di Pistoia, raggiungerà Fucecchio e San Miniato. Proprio in questa zona lascerà la Romea Strata per immettersi lungo la Via Francigena per raggiungere Roma l’8 dicembre per l’inizio del Giubileo della Misericordia. Da qui poi andrà al Santuario di Santiago de Compostela, dedicato a San Giacomo, per poi proseguire con meta finale al Santuario norvegese di Sant’Olaf.

383x198 romeastrata  romeastrata4

Lo splendido paesaggio montano (foto Nedo Ferrari e FB Alice Sobrero)

Tra i progetti di valorizzazione del percorso pistoiese della Romea Strata, che parte dalla montagna per poi arrivare in città lungo il corso fluviale dell’Ombrone per proseguire verso Ponte alle Tavole, via Gora e Barbatole e arrivare in città, è presente quello di realizzare una segnaletica lungo tutto il tragitto, utile per chi, pellegrino o turista, vorrà percorrerla.

redazione discover

More from Discover Pistoia

Fondazione Caript

La Fondazione Caript, nata nel 1992, è un soggetto filantropico impegnato nel...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *