Ultime notizie:

A Saturnana inaugurazione del Percorso della Ferriera e dei Mulini del Botro

a Saturnana È previsto per sabato 29 giugno alle 17.00...

Ultime notizie:

A Saturnana inaugurazione del Percorso della Ferriera e dei Mulini del Botro

a Saturnana È previsto per sabato 29 giugno alle 17.00...

Torna il cinema estivo a Pistoia

Da venerdì 21 giugno torna il cinema estivo nell’arena...

A Pistoia torna la Festa della Musica

Si parte giovedì 20 giugno, alle 21.30 nel cortile...

Pistoia palcoscenico del grande cinema

La città di Pistoia, capitale del verde e conosciuta in tutto il mondo per il vivaismo di piante ornamentali, ha avuto recentemente un’importante vetrina televisiva grazie al fatto che il suo splendido centro storico e il Parco Puccini sono stati scelti dalla produzione per girare una parte del film tv “Margherita delle Stelle” andato in onda in prima tv lo scorso 5 marzo su RAI UNO e dedicato al racconto della vita di Margherita Huck, la famosa astrofisica italiana scomparsa nel 2013 a 91 anni. Protagonista del film diretto da Giulio Base e prodotto da RaiFiction e Minerva Pictures, l’attrice romana Cristiana Capotondi, che interpreta la scienziata dagli anni del liceo, vissuti sotto il fascismo, fino alla vecchiaia evidenziandone, nello scorrere la storia della sua vita, l’intelligenza, la curiosità intellettuale, l’ambizione, le battaglie contro il maschilismo e i successi resi possibili grazie all’educazione ricevuta dai genitori e al sostegno incondizionato del marito Aldo. Gli altri interpreti sono Cesare Bocci che impersona il padre e Sandra Ceccarelli la madre; il marito Aldo è interpretato da Flavio Parenti. Le riprese del film sono state realizzate in buona parte anche a Firenze, presso la Galleria degli Uffizi, in Piazza Santa Croce, Lungarno Archibusieri, Via delle Porte Sante e alla chiesa di San Salvatore al Monte e a Prato, all’interno dello storico Convitto Cicognini.

Locandina del film

Il Film “Margherita delle Stelle”, titolo veramente indovinato, è stato liberamente ispirato all’autobiografia “Nove vite come i gatti” scritto proprio dalla Hack insieme a Federico Taddia che insieme a Monica Zapelli è anche lo sceneggiatore. Il film tv, che ripercorre, facendo conoscere lati poco conosciuti della sua persona, la vita della scienziata fiorentina che da bambina, autonoma e curiosa, grazie agli insegnamenti e all’educazione ricevuti da una famiglia eccezionale, diventa prima una meravigliosa ragazza anticonformista e molto libera e poi dopo un periodo difficile all’Osservatorio di Merate, la prima donna a dirigere l’Osservatorio Astronomico di Trieste.
Un film che racconta di una Margherita che esce dal tracciato, soprattutto grazie ai suoi genitori e al marito Aldo, uomo raro e anticonvenzionale, che si mette al servizio della donna che ama, anche nelle difficoltà.
Una bella storia raccontata anche grazie alla nostra città, protagonista anche nella locandina del film, realizzata proprio con una foto di Cristiana che in bicicletta attraversa la Piazza del Duomo di Pistoia con sullo sfondo il Palazzo Comunale.

il regista Giulio Base sotto le logge del Comune di Pistoia

La protagonista Cristiana Capotondi, quarantatreenne attrice romana, è madre di una bimba di 16mesi.
Attrice molto nota e imprenditrice culturale grazie alla neonata piattaforma Changemaker, un network di donne che hanno cambiato le regole nei loro ambiti, creando impatto sociale con il quale fare network e riflettere su strategie concrete per superare divario di genere, gap salariale e dare vita a nuove opportunità.
Cristiana è molto impegnata anche nello sport dove svolge il doppio ruolo di vicepresidente della Lega Pro di Calcio e capo delegazione della Nazionale Italiana di calcio femminile.
Una donna, una mamma, un’imprenditrice, una dirigente sportiva e un’attrice che considera il suo più grande successo la coerenza tra il lavoro e la sua vita.
Nel corso della sua meravigliosa carriera ha sempre scelto, a costo di rinunciare a offerte intriganti, dei ruoli che gli somigliassero. C’è chi recita per perdersi in un’altra esistenza, lei invece lavora con l’obiettivo di trovare se stessa per capirsi meglio e magari migliorarsi grazie ai suoi personaggi.

Testo Lorenzo Baldi
Foto Archivio Minerva Pictures

Sponsored by:

spot_img

Eventi

giugno, 2024

Discover Shop

spot_img

Don't miss

A Pistoia torna la Festa della Musica

Si parte giovedì 20 giugno, alle 21.30 nel cortile...

“DONNE FORTI” – A Le Piastre tra ghiaccio, arte e natura

Sabato 22 giugno alle ore 16.00 a Le Piastre,...

Porrettana Express 2024

La stagione 2024 di Porrettana Express è alle porte. Siete...

Domenica 16 giugno Trashed Abetone – Montagna Pistoiese

Tutti insieme per tenere più pulita la nostra Montagna! Anche...
spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti anche

Napoli e Pistoia unite

Avvicinatevi alla Bellezza è il titolo che la Giorgio Tesi Group ha dato ad una collana editoriale che promuove e racconta, con testi ed...

Donne forti Il disegno della scultura

L’origine è il disegno!Begliomini, fin da ragazzo, osservando il mondo che agiva nel paese delle Piastre in cui è nato, inizia a rappresentarne graficamente...

Essere natura, anche mangiando

Essere natura, stabilire un rapporto diverso con l’ambiente in cui viviamo, più da vicini di casa, da coinquilini dello stesso pianeta, che non da...