Ultime notizie:

BIODIVERSITA’ ORNAMENTALE a Pistoia

L’Italia vanta la presenza 6.700 specie di piante, la...

Ultime notizie:

BIODIVERSITA’ ORNAMENTALE a Pistoia

L’Italia vanta la presenza 6.700 specie di piante, la...

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la...

Tornano gli “Open Days” di GEA

Dal 10 al 12 maggio tornano gli “Open Days”...

Tanto verde nel centro di Pistoia: erano gli anni ’50

Uno scatto di Pistoia Com’era di Piazza Garibaldi: piante rigogliose, vegetazione ben curata e zero traffico.

Non servivano le domeniche ecologiche negli anni ’50 a Pistoia. Per rendersene conto basta vedere questa foto e la sua semplicità: la quotidianità fatta di tranquillità e ritmi lenti del centro storico di Pistoia. Qui siamo in Piazza Garibaldi, siamo negli anni Cinquanta con la città che inizia ad espandersi ed avvicinarsi agli anni del boom, e l’aspetto però è sempre quello di grande paese e non certo di comune capoluogo.

La visuale allargata della piazza e di Corso Silvano Fedi ci mostrano in primo piano l’edificio che è sede del Museo Marino Marini: in quei giorni c’era sempre da riportare alla luce la cappella del Tau, uno dei simboli storici della città e quei locali erano diventati degli appartamenti come si può vedere dalle imposte aperte al primo piano e dal portone d’ingresso adiacente alla strada.

Il traffico, all’epoca, era quasi nullo (almeno in quel preciso momento dello scatto) e soprattutto si nota come accanto ai marciapiedi tutt’ora esistenti, lungo il Corso facessero bella figura di se dei piccoli alberi che rendevano più verde tutta la zona. Alberi che, con il passare del tempo, sono stati poi abbattuti per lasciare spazio ai vari parcheggi ed alle automobili. Non c’era nemmeno la fermata dell’autobus, con pensilina, accanto al cavallo di Garibaldi, le persone si muovevano soltanto a piedi o in bicicletta e non si può fare a meno di notare la cura nella manutenzione degli spazi a verde.

Una Piazza Garibaldi ed un centro di Pistoia davvero carichi di fascino. E da vivere con tranquillità.

pistoia com era

Pistoia Com’era è un gruppo nato su Facebook per far conoscere, anche ai più giovani, soprattutto attraverso le fotografie le meraviglie della nostra città e come Pistoia è cambiata da fine Ottocento ad oggi. Ogni giorno sempre spunti nuovi mettendo in evidenza una Pistoia che non esiste più: non una operazione-nostalgia, ma semplicemente valorizzare quello che Pistoia è stata. E’ così che è nata la collaborazione fra il gruppo e Discover Pistoia.

Sponsored by:

spot_img

Eventi

maggio, 2024

Discover Shop

spot_img

Don't miss

Pistoia Blues Festival 2024

Si terrà tra il 4 ed il 13 luglio...

Avvicinatevi alla Bellezza!

Pistoia Santiago d'Italia a Napoli con la mostra fotografica...

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la...

Tornano gli “Open Days” di GEA

Dal 10 al 12 maggio tornano gli “Open Days”...
Discover Pistoia
Discover Pistoia
Sfoglia Discover Pistoia, Urban Magazine mensile gratuito a cura della Redazione di Naturart e pubblicato da Giorgio Tesi Editrice, disponibile nelle edicole del territorio il primo sabato del mese in abbinamento gratuito al quotidiano LA NAZIONE, online e in numerosi punti di distribuzione.
spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti anche

BIODIVERSITA’ ORNAMENTALE a Pistoia

L’Italia vanta la presenza 6.700 specie di piante, la metà dei vegetali presenti nel Vecchio Continente. Di queste il 15% vive praticamente solo in...

Pistoia Blues Festival 2024

Si terrà tra il 4 ed il 13 luglio 2024 la 43esima edizione del Pistoia Blues Festival prevista tra Piazza Duomo, la Fortezza Santa...

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la conferenza di Marco Fagiani, dal titolo “Soddoma da Verzelli pittore”; sabato 18 maggio, i Musei...