Un FINTOCOLTO con la C aspirata (e i quadretti bianchi e rossi)

Un fintocolto con la c aspirata

Se io vi chiedessi quali sono i vostri dieci film preferiti, riuscireste a rispondere spontaneamente o avreste bisogno di riflettere?

Nel riflettere, quanto vi dedichereste a una gara di equilibrismo perfetto tra tradizionale e moderno, grandi nomi e titoli di nicchia, con almeno un horror d’epoca per risultare pronti a tutto ma anche un bel Monty Python per dimostrare che sapete anche ridere, purché in modo rigorosamente serio?

Quante volte, invece, vi è capitato di ritrovarvi in quelle insane discussioni da social network in cui ognuno – a prescindere – ha la verità assoluta e inconfutabile, magari appena verificata su Wikipedia? In questo secondo caso, sarete venuti a contatto con un sacco di fintocolti. Nel primo caso, siete irrimediabilmente fintocolti.

In nessuno dei due casi, però, qualcuno è malato o pericoloso.

Nasceva due anni fa Il Fintocolto, non era altro che un blog come questo. Si prendevano bonariamente in giro, con gigantesca autoironia, i comportamenti che tutti noi abbiamo sul web. In realtà, si tratta di comportamenti sempre esistiti e a cui il web ha semplicemente regalato più palchi per esibizioni sempre più frequenti e, forse, più dettagliate. Nel corso del tempo il Fintocolto è cresciuto: il 7 marzo scorso abbiamo parlato di queste abitudini, a Pistoia, insieme a personaggi del calibro di Mogol e Niccolò Ammaniti durante il primo Fintocolto Day.

Cosa c’entra il Fintocolto con Discover Pistoia?

Beh, molte volte, nel delineare questo strano figuro, mi è capitato di sentirmi rispondere “stai parlando del pistoiese doc!”. Solitamente, la mia contro-risposta era semplice: sto parlando dell’essere umano. Tutto bene fino a che non mi sono trovato a rispolverare qualche antica ricordanza liceale, semplice semplice: la relazione transitiva. Se il pistoiese è un essere umano e l’essere umano è fintocolto, allora il pistoiese è fintocolto. Data questa soluzione, a ritroso, questo blog tenterà di analizzare i dati del problema.

Walter Tripi

Sono nato nel 1989 a Pistoia e non ho mai smesso. Mi sono diplomato, ho giocato a fare un sacco di cose tra cui suonare e studiare. Lavoro e soprattutto scrivo. Ho pubblicato poesia, narrativa, un libro per bambini. Collaboro con blog e riviste, ho vinto qualche premio e ho ideato Il Fintocolto.

Tags from the story
More from Discover Pistoia

Estate con le Pro Loco Sambucane

L’estate rappresenta certamente il momento temporale in cui sono concentrate le attività...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *