350 persone orgogliose di essere nella capitale della Cultura: GRAZIE!

La presentazione del numero 20 di NATURART al Museo Marini è un bel segnale in vista dell’appuntamento del 2017.

Pistoia capitale della cultura è già un movimento. Sabato 30 gennaio al Museo Marini 350 persone hanno partecipato alle visite alla Chiesa del Tau e alla presentazione di Naturart. In gran parte pistoiesi, smaniosi di conoscere e apprezzare i significati e la storia dei meravigliosi affreschi tardogotici del culto di Sant’Antonio Abate, della contaminazione tra Medioevo e Marino Marini. Un’esperienza che questi 350 appassionati possono fare ogni giorno perché la Fondazione e la Chiesa sono sempre aperti ma sabato è avvenuto qualcosa di unico. Naturart e Discover Pistoia hanno stimolato la loro curiosità e passione e la nomina di Pistoia Capitale della Cultura ha fatto il resto.

PresentazioneMarini2  PresentazioneMarini4

Il pubblico che ascolta gli interventi della presentazione in attesa di partecipare alle visite guidate (foto Lorenzo Marianeschi)

Negli occhi di questi pistoiesi, infatti, c’era un rigenerato desiderio di cultura ma soprattutto c’era l’orgoglio per le bellezze della propria città e per il giusto riconoscimento ottenuto. La nomina di Pistoia Capitale della Cultura sembra aver liberato molti pistoiesi da una sorta di complesso di inferiorità vissuto spesso nei confronti di altre città, anche della Toscana. Ha dato un collante identitario e una speranza di rivincita. D’un tratto, per molti, Prato non è più l’eldorado solo perché fanno tanti sottopassi, le classifiche sulla qualità della vita nelle città non dicono più la verità. Il riscatto di Pistoia passa per un titolo, nel sentirsi, per una volta, capitale.

PresentazioneMarini5 PresentazioneMarini7 IMG 20160201 113146

Naturart n°20: la magìa della Chiesa del Tau, la folla vista dall’alto (foto Lorenzo Marianeschi) e l’articolo uscito su Il Tirreno di Pistoia domenica 31 gennaio

Perché il pistoiese non è solo pessimista, ipercritico e esterofilo ma anche innamorato e fiero della sua città. Ed i meriti di questa nomina sono proprio dei pistoiesi, di tutti quei cittadini che nei secoli hanno saputo conservare e valorizzare storia, arte, cultura, paesaggio e tradizioni. Naturart e Discover Pistoia lo dicono da cinque anni. E sono orgogliosi e gratificati di essere un detonatore di questo sentimento.

GRAZIE!

 

Fabio Fondatori, direttore responsabile www.discoverpistoia.it

More from Discover Pistoia

Frittelle di San Giuseppe: da un’antica tradizione…

In Toscana il 19 Marzo si festeggia con gustose frittelle di riso.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *