Ultime notizie:

A Palazzo del Tau musica, beneficenza e arte “Per Marino”

Nel giardino delle Ortensie del Palazzo del Tau, un...

Ultime notizie:

A Palazzo del Tau musica, beneficenza e arte “Per Marino”

Nel giardino delle Ortensie del Palazzo del Tau, un...

Nuove casine dei libri a Fabbiana e Spedaletto

Prosegue l’installazione di piccole casine di libri nelle frazioni...

Martedì 16 luglio la vestizione di San Iacopo

Il tradizionale corteo storico partirà intorno alle 18.45...

A Gavinana arrivano le Manifestazioni Ferrucciane dedicate a Francesco Ferrucci

Celebrazioni Ferrucciane a Gavinana Rinascimentale dal 3 al 6 agosto. Volete scoprire di più su queste evento e sul suo protagonista, Francesco Ferrucci?

Cosa sono le Celebrazioni Ferrucciane?

Le Celebrazioni Ferrucciane sono uno degli appuntamenti estivi più rinomati sulla Montagna pistoiese e si svolgono nei paesi di Gavinana e Calamecca da oltre quarant’anni, costituendo una vera e propria tradizione locale.

Queste celebrazioni legano la Montagna pistoiese a Firenze attraverso i secoli. I borghi di Gavinana e Calamecca sono collegati alla città fiorentina da un rapporto nato durante le guerre d’Italia del ‘500. Fu in questi territori che Francesco Ferrucci, condottiero fiorentino, si batté per salvare la Repubblica di Firenze dalle mire di un’ampia fazione di potenti avversari capitanati dagli imperiali di Carlo V.

Francesco Ferrucci difese la Repubblica di Firenze fino all’ultimo, trovando la morte proprio a Gavinana il 3 agosto del 1530, divenendo un eroe e un emblema dei valori repubblicani che verranno rievocati nei secoli a seguire.

Chi era Francesco Ferrucci?

Nato nel quartiere di Santo Spirito da una famiglia fiorentina d’antica origine ma di modesta condizione, da adolescente fece il suo apprendistato nella mercatura presso il “banco” di RaffaelloFrancesco Ferrucci in un ritratto ideale ottocentesco (Gavinana, Museo Ferrucciano) Girolami. I suoi primi incarichi politico-amministrativi furono di scarso rilievo: tra il 1512 e il 1527, sotto il regime mediceo, lo troviamo Podestà (il rango più basso, tra quelli riservati ai cittadini, nell’amministrazione territoriale) a Campi Bisenzio e a Radda in Chianti.

Dopo la cacciata dei Medici fu impiegato dalla Repubblica nella gestione di alcuni affari diplomatico-militari, ma in una posizione defilata.

A suggerire di impegnare direttamente il Ferrucci sul campo, nell’ottobre 1529, fu Donato Giannotti, cancelliere di altissimo rango e intellettuale repubblicano di primo piano (che avrebbe poi concluso la sua vita da esule). È così che Francesco Ferrucci divenne protagonista indiscusso della guerra del 1529-1530, fino al tragico epilogo della battaglia di Gavinana. L’immagine eroica di Francesco Ferrucci che è stata trasmessa dalla tradizione italiana dei secoli successivi, di stampo essenzialmente romantico e patriottico (quando non apertamente nazionalista), cozza con la descrizione che di lui dettero alcuni contemporanei – «alto e di pelo nero, aria burbera e spaventata [spaventosa], uomo levato ad alterarsi, bestiale, bestemmiatore, crudelissimo, volenteroso, animoso e senza ragione» (Francesco Baldovinetti).

Quel che è certo è che fu uomo del suo tempo: crudele e spietato né più né meno dei suoi colleghi e nemici, sul campo di battaglia; ma al di là dei giudizi moralistici, grazie alla sua forza d’animo e alla sua capacità militare, Ferrucci rappresentò davvero l’ultima speranza per i repubblicani fiorentini durante l’assedio.

Scopri il programma dell’edizione 2023

Le Celebrazioni Ferrucciane sono sempre state caratterizzate dall’alternanza di vari momenti (ludici, culturali, storici). Uno dei più apprezzati è quello dell’offerta gastronomica garantita dagli operatori economici locali. Questi ultimi si sono organizzati per creare luoghi deputati alla gastronomia, offrendo cene tematiche ed itineranti (Piazza, Giardini Pubblici, Piazzale della Chiesa), che vivacizzano la manifestazione. Negli ultimi anni, inoltre, si è aggiunto l’imperdibile appuntamento con la partita di Calcio Storico con i giocatori della “Associazione 50 minuti”.

Quest’anno le rievocazioni abbracciano il gioco, la sua spettacolarizzazione, il suo modo di essere volano attrattivo per conoscere la storia e capirne i risvolti, per una memoria sempre più intima e consapevole.
Racconti per bambini giovedì sera, scacchiera gigante con “scacchi dinamici” e viventi ci aspetteranno venerdì sera, il videogame del Ferrucci, un progetto di digitalizzazione e il processo storico sabato pomeriggio e dulcis in fundo il Corteo del Calcio storico fiorentino con la sua sfilata e la partita di calcio delle Vecchie glorie. Gavinana Rinascimentale vi aspetta e vi accoglie nella sua storia.

Un nuovo sito web ed una app dedicati a Francesco Ferrucci

Nell’ambito delle celebrazioni ferrucciane sabato 5 agosto 2023,  in piazza a Gavinana, sarà presento il nuovo sito Web del Museo Ferrucciano e la App “Ferrucci: l’ultima battaglia”, una caccia al tesoro tra le vie percorse da Ferrucci alla ricerca delle tracce lasciate nella storia dal grande condottiero fiorentino.

Il sito www.museoferrucciano.it

Il nuovo sito internet del Museo Ferrucciano sviluppato con una veste grafica accattivante, progettata per accompagnare gli utenti alla scoperta del patrimonio che ospita, che i visitatori potranno vedere con i loro occhi quando i lavori di restauro saranno ultimati.

Il nuovo sito si apre con una galleria a scorrimento veloce di video e foto ad alto contenuto emozionale pensata per calare subito il visitatore nella bellezza dei luoghi che hanno accolto Francesco Ferrucci e che hanno fatto la storia italiana e europea.

Il design intuitivo consente di accedere in maniera facile e veloce alle informazioni disponibili sul museo, sulle opere più significative, sui luoghi fondamentali dell’itinerario che da Volterra ha portato Francesco Ferrucci a trovarsi a Gavinana e tanto altro.

Il nuovo sito, anche in lingua inglese, è concepito come uno spazio dinamico, che sarà aggiornato periodicamente in base alle iniziative in programma e arricchito via via di nuovi contenuti fra testi, immagini e filmati. Inoltre, è stato sviluppato con il plugin nativo WordPress “One Click Accessibility” con lo scopo di renderlo fruibile a tutti gli utenti.

Con lo sviluppo del nuovo sito è stato studiato un logo dedicato al Museo Ferrucciano, essenziale e contemporaneo di grande riconoscibilità con la figura centrale del grande condottiero.

“Ferrucci: l’ultima battaglia”

L’applicazione mobile “Ferrucci: l’ultima battaglia” – disponibile gratuitamente per dispositivi iOS e Android – utilizza la tecnologia della realtà aumentata, che sovrappone elementi virtuali al mondo reale attraverso la fotocamera del telefono o del tablet in modo che i giocatori possano vivere un’esperienza coinvolgente e interattiva, esplorando le strade e i luoghi associati a Francesco Ferrucci.

Due le modalità di gioco: una ambientata a Gavinana dal titolo “Alla ricerca dei frammenti di cronaca dell’ultima battaglia di Francesco Ferrucci” e l’altra in varie frazioni del Comune di San Marcello Piteglio denominata “Raccogli i pezzi dell’Armatura di Francesco Ferrucci”.

Nella prima si ripercorrono le tappe della battaglia per le strade di Gavinana (percorso a piedi di modesta lunghezza) insieme a due simpatici personaggi, Anita e Giovanni, che ricostruiranno la vicenda storica durante una affascinante caccia al tesoro che li condurrà a trovare preziosi documenti storici che letteralmente prenderanno vita e si animeranno sullo schermo dei nostri smartphone. Nella seconda invece sarà possibile andare alla ricerca dei pezzi dell’armatura di Ferrucci, visitando alcuni punti di interesse del territorio comunale, in ognuno dei quali le guide virtuali racconteranno le informazioni basilari sui luoghi.

Sponsored by:

spot_img

Eventi

luglio, 2024

Discover Shop

spot_img

Don't miss

Aperte le iscrizioni al 61^ Premio Teatrale Vallecorsi

È possibile iscriversi entro il 15 ottobre 2024 Sono aperte...

Nuove casine dei libri a Fabbiana e Spedaletto

Prosegue l’installazione di piccole casine di libri nelle frazioni...

Martedì 16 luglio la vestizione di San Iacopo

Il tradizionale corteo storico partirà intorno alle 18.45...

Una chiesa ritrovata. La vicenda della pieve dei Ss. Martino e Sisto di Medicina

Domenica 7 luglio, ore 21, in piazza San Martino...
Discover Pistoia
Discover Pistoia
Sfoglia Discover Pistoia, Urban Magazine mensile gratuito a cura della Redazione di Naturart e pubblicato da Giorgio Tesi Editrice, disponibile nelle edicole del territorio il primo sabato del mese in abbinamento gratuito al quotidiano LA NAZIONE, online e in numerosi punti di distribuzione.
spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti anche

Estate in città: le iniziative fino a giovedì 25 luglio

Proseguono gli appuntamenti del calendario di Estate in Città 2024: un cartellone di eventi e rassegne di vario genere per animare la città fino...

A Palazzo del Tau musica, beneficenza e arte “Per Marino”

Nel giardino delle Ortensie del Palazzo del Tau, un fine settimana di musica, beneficenza e arte “Per Marino” La manifestazione si apre giovedì 18 luglio,...

La natura di Orsigna negli scatti di Alexey Pivovarov

La natura di Orsigna negli scatti di Alexey Pivovarov Ricordando Tiziano Terzani: La mostra “Orsigna Montagna Maestra” sarà aperta fino al 30 agosto nelle Sale...