Ultime notizie:

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita...

Ultime notizie:

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita...

BIODIVERSITA’ ORNAMENTALE a Pistoia

L’Italia vanta la presenza 6.700 specie di piante, la...

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la...

La mongolfiera di Santa Celestina a San Marcello

Da tradizione l’8 settembre viene lanciata la mongolfiera dal centro di San Marcello: si capisce che anno potrà essere.

E’ uno dei momenti più solenni ed attesi dalla Montagna Pistoiese ed una festa entrata fra gli appuntamenti tradizionali in provincia di Pistoia. L’8 Settembre a San Marcello Pistoiese si festeggia Santa Celestina, patrona del centro capoluogo della nostra montagna. E’ il momento in cui turisti e curiosi si ritrovano in Piazza Matteotti per osservare quella strana mongolfiera che sale in aria e poi si squarcia per poi ricadere anche a distanza di centinaia di metri.

E questa mongolfiera ha una storia davvero particolare che risale all’Ottocento quando i fratelli Cini, di San Marcello, conoscono il figlio di Joseph Montgolfier e quando quest’ultimo contraccambia la visita dona alla montagna pistoiese una formula per produrre palloni di carta ad aria. Da lì parte il percorso per arrivare alla costruzione della mongolfiera da far volare in occasione della festa del paese a San Marcello.

Furono scelti i colori verde, bianco e rosso in orizzontale perché uno dei due Cini, Bartolomeo, era comandante della Guardia Civica e furono poi disegnate delle stellette, simbolo della famiglia. Rimane ignoto l’anno esatto del primo lancio, anche se comunque risale sicuramente ai periodi successivi all’incontro appena descritto.

L’unica eccezione fu il 1911 quando un’epidemia di tifo sul territorio vietava gli assembramenti di persone e quindi fu lanciato il Pallone Crumiro di dimensioni ridotte. Non essendo una vera e propria mongolfiera, il pallone dopo che inizia a librarsi nell’aria poi si squarcia (essendo di carta), va in frantumi e ricade a terra.

La tradizione vuole che, come riferimento, deve essere preso il campanile della chiesa del paese: se viene superato dal pallone sarà un anno fortunato per tutta la montagna, altrimenti no. Tanto per dare un breve cenno, nel 1939 fu fatto l’ultimo lancio prima della guerra ed il pallone si incendiò in una giornata molto ventosa: quello fu un avvertimento di pessimo presagio.

Ogni anno l’appuntamento è alle ore 17 in Piazza Matteotti a San Marcello Pistoiese per il lancio.

 

redazione discover

Sponsored by:

spot_img

Eventi

maggio, 2024

Discover Shop

spot_img

Don't miss

Pistoia palcoscenico del grande cinema

La città di Pistoia, capitale del verde e conosciuta...

La rinascita di Aliano

Aliano è un piccolo paese della Basilicata, in provincia...

A Ghali il premio Paesaggio in*canto, Sanremo 2024

La serata del 9 Febbraio 2024, nella serra di...

PISTOIA GREEN BASKET TOWN

Lunedì 22 aprile si è celebrato il “World Earth...
Discover Pistoia
Discover Pistoia
Sfoglia Discover Pistoia, Urban Magazine mensile gratuito a cura della Redazione di Naturart e pubblicato da Giorgio Tesi Editrice, disponibile nelle edicole del territorio il primo sabato del mese in abbinamento gratuito al quotidiano LA NAZIONE, online e in numerosi punti di distribuzione.
spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti anche

I Dialoghi di Pistoia chiudono con il tutto esaurito

Si è appena conclusa, con grande apprezzamento del pubblico, che ha fatto registrare il tutto esaurito, la XV edizione dei Dialoghi di Pistoia, il...

Premiazioni del Concorso di Poesia “Lo sport è vita”

“Lo sport è vita” è stato il tema della IX edizione del Concorso di Poesia promosso dalla Fondazione Giorgio Tesi Ets Giovedì 23 maggio alle...

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita guidata al nido della Cicogna bianca per osservare dal vivo, a distanza di assoluta sicurezza,...