Per non dimenticare: Diario di prigionia 1943-1945

Per non dimenticare: Diario di prigionia 1943-1945

Venerdì 12 febbraio sarà presentato il volume che racconta le vicende dell’ufficiale pistoiese Salvatore De Vita nei campi di concentramento tedeschi e polacchi.

Il Giorno della Memoria è già trascorso ma questo non significa che non se ne debba più parlare. E’ da questo spunto che prende il via la presentazione del volume “Diario di prigionia 1943-1945. Un Ufficiale italiano nei campi di internamento nazisti“, a cura di Giorgio De Vita.

Il libro, edito da Gli Ori e finanziato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, racconta la prigionia del Tenente Colonnello Salvatore De Vita nei campi di Trier, Norimberga, Mühlberg/Elbe, in Germania, e in quelli di Biala Podlaska, Czestochowa, in Polonia.

Il diario, che nella sua versione manoscritta conta quasi mille pagine, inizia l’8 settembre 1943, con la cattura a Corinto di Salvatore, e termina il 13 settembre 1945, nel momento del ritorno a Pistoia.

Un documento storico di altissimo valore, che racconta con una dovizia di particolari notevole la vita nel campo, le vicende, le ingiustizie, la fame e il freddo patiti.

Alla presentazione del libro venerdì 12 febbraio alle 17 presso Palazzo de’ Rossi, in Via de’ Rossi 26 a Pistoia, prenderanno parte il Prof. Giorgio Petracchi dell’Università di Udine, Ivano Paci, Presidente della Fondazione Caript, Carlo Vivoli, Presidente associazione Storia e Città e Roberto Barontini, Presidente Istituto Storico della Resistenza di Pistoia.

More from Discover Pistoia

Basket Pistoia nuovo sponsor Grandi prospettive

La Giorgio Tesi Group investe la fiducia in un progetto di solide...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *