Ultime notizie:

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la...

Ultime notizie:

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la...

Tornano gli “Open Days” di GEA

Dal 10 al 12 maggio tornano gli “Open Days”...

Lorenzo Cipriani presenta il suo nuovo libro Mare Nostrum

Giovedì 16 maggio 2024 alle 17.00 nella sala Terzani...

Quando Piazza Duomo era un parcheggio

Uno scatto d’altri tempi: le auto in piazza Duomo ed il palazzo Comunale puntellato per evitare cedimenti.

I colori ci sono, quindi non siamo in un epoca lontanissima. I monumenti sono come li conosciamo adesso, mentre i dettagli sono completamente diversi. Vedere una piazza del Duomo così fa sicuramente uno strano effetto perché, eccetto chi ha diversi capelli bianchi in testa, è abituato a vederla completamente vuota o al massimo con i banchi del mercato ambulante due volte la settimana.

Qui, invece, siamo di fronte ad un parcheggio per auto in pieno centro, un qualcosa che oggi strizzerebbe sicuramente l’occhio al mondo del commercio ma farebbe salire sulle barricate tante altre categorie. Parcheggio libero ed anche ben ordinato. Siamo nei primi anni Sessanta, in pieno boom, ed a Pistoia succedeva questo: si poteva comodamente parcheggiare in Piazza del Duomo e poi spostarsi per il centro come meglio si riteneva.

Ma in questo scatto, aguzzando leggermente la vista, si nota anche dell’altro. Un’opera davvero particolare: i cosiddetti “barbacani”, ovvero i puntelli che furono installati per stabilizzare palazzo Comunale dopo che si erano verificati dei movimenti del terreno e che avevano portato a delle lesioni interne dell’edificio. Per non sconvolgere il panorama della piazza furono costruiti dello stesso colore e stile della facciata del palazzo mentre, il primo arco a sinistra, fu addirittura chiuso quasi del tutto lasciando una porta per qualche mese, quando poi il tutto fu smantellato una volta che la situazione tornò alla normalità.

Chissà che effetto farebbe oggi vedere piazza Duomo piena di auto. 

 

pistoia com era

Pistoia Com’era è un gruppo nato su Facebook per far conoscere, anche ai più giovani, soprattutto attraverso le fotografie le meraviglie della nostra città e come Pistoia è cambiata da fine Ottocento ad oggi. Ogni giorno sempre spunti nuovi mettendo in evidenza una Pistoia che non esiste più: non una operazione-nostalgia, ma semplicemente valorizzare quello che Pistoia è stata. E’ così che è nata la collaborazione fra il gruppo e Discover Pistoia.

Sponsored by:

spot_img

Eventi

maggio, 2024

Discover Shop

spot_img

Don't miss

Tornano gli “Open Days” di GEA

Dal 10 al 12 maggio tornano gli “Open Days”...

Rose e bonsai per la Festa della Mamma

Appuntamento al mercato di Campagna Amica sabato 11...

Lorenzo Cipriani presenta il suo nuovo libro Mare Nostrum

Giovedì 16 maggio 2024 alle 17.00 nella sala Terzani...

Scopri l’arte di Canova con NATURART

Sabato 18 maggio alle ore 16.30 presso l’ex Cavallerizza...
Discover Pistoia
Discover Pistoia
Sfoglia Discover Pistoia, Urban Magazine mensile gratuito a cura della Redazione di Naturart e pubblicato da Giorgio Tesi Editrice, disponibile nelle edicole del territorio il primo sabato del mese in abbinamento gratuito al quotidiano LA NAZIONE, online e in numerosi punti di distribuzione.
spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti anche

Pistoia Blues Festival 2024

Si terrà tra il 4 ed il 13 luglio 2024 la 43esima edizione del Pistoia Blues Festival prevista tra Piazza Duomo, la Fortezza Santa...

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la conferenza di Marco Fagiani, dal titolo “Soddoma da Verzelli pittore”; sabato 18 maggio, i Musei...

Tornano gli “Open Days” di GEA

Dal 10 al 12 maggio tornano gli “Open Days” di GEA al parco di Via Ciliegiole 99 a Pistoia, con visite guidate, laboratori per...