San Leone e la Visitazione un connubio perfetto

Visitazione di Luca della Robbia

NATURART è nata con l’intento di raccontare le bellezze di Pistoia e del suo territorio, anche quelle meno note, a volte dimenticate, stimolando nei suoi lettori un rinnovato interesse o riaccendendo vecchi ricordi. La Chiesa di San Leone ne è l’esempio lampante, uno degli edifici più importanti del Settecento a Pistoia, trascurata e caduta nell’oblio dall’inizio negli anni Trenta del Novecento.

restauro degli affreschi alla Chiesa di San Leone

La nostra rivista le dedicò un approfondimento sul numero 17 che fu presentato, grazie alla collaborazione con il Capitolo della Cattedrale e la Diocesi di Pistoia, proprio all’interno di San Leone chiusa oramai da decenni ed aperta solo in rari casi. Un evento eccezionale che fu accolto dalla cittadinanza con un grande entusiasmo, difatti la chiesa non riusciva a contenere il pubblico tanto era numeroso. In quell’occasione riaccendemmo l’interesse della collettività verso quest’opera unica che nel 2017, finalmente, è stata interamente restaurata riportando alla luce il suo antico splendore e per questo vogliamo pensare che questo risultato sia un po’ anche merito nostro!

Come già accaduto nel 2014 con il Battistero di San Giovanni in Corte e nel 2015 con il Fregio Robbiano dello Spedale del Ceppo, avviammo anche nella Chiesa di San Leone l’iniziativa Avvicinatevi alla bellezza consentendo alle persone di visitare il cantiere di restauro per ammirare da vicino le restaurate pitture settecentesche di Vincenzo Meucci. Il nostro impegno nella valorizzazione di così tanta bellezza è continuando con la promozione attraverso NATURART, ma anche Discover Pistoia, della mostra che da luglio fino a dicembre 2017 fu ospitata nella Chiesa di San Leone che in quei mesi fu lo scrigno ideale di un altro capolavoro, la Visitazione di Luca della Robbia, anch’essa restaurata e di rientro dalle mostre al Museum of fine arts di Boston e alla National Gallery di Washington.

La ‘Visitazione’ ospitata nella Chiesa di San Leone

IL GRUPPO RAPPRESENTA

l’abbraccio affettuoso tra la Vergine Maria e la cugina Elisabetta e fu realizzato da Luca della Robbia intorno al 1445 per l’altare della Compagnia della Visitazione nella chiesa di San Giovanni Fuorcivitas di Pistoia, ed è una delle prime opere in terracotta invetriata, tecnica di cui Luca della Robbia è considerato l’inventore.

La nostra casa editrice ha avuto l’onore di curare il catalogo della mostra che offre uno sguardo sulla iconografia della Visitazione nella Diocesi di Pistoia dal XII al XIV secolo e un approfondimento sul restauro dell’opera curato dall’Opificio delle pietre dure di Firenze.

Affreschi di San Leone che fanno da cornice alla ‘Visitazione’

La mostra della Visitazione in San Leone è stata per Pistoia, nell’anno di capitale italiana della cultura, l’evento principale con oltre 20.000 visitatori e noi siamo fieri di essere stati media partner dell’iniziativa che ha dimostrato come la comunione di intenti e l’impegno comune portano a risultati inattesi che diventano esempi virtuosi per tutto il nostro territorio.

Testo Irene Cinelli

Foto Lorenzo Marianeschi, Archivio Opificio delle Pietre Dure di Firenze

More from Discover Pistoia

Bellezza e radici

Ogni pianta della Giorgio Tesi Group racconta una storia.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *