Tornano i treni storici di Porrettana Express

Mercoledì 30 giugno alle 11.00 nella sala convegni della Fondazione FS presso il Deposito Officina Rotabili Storici di Pistoia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell’attività 2021 di Porrettana Express, il progetto di valorizzazione e promozione della storica linea ferrata transappenninica e del territorio che la circonda lanciato nel 2019 con un grande successo di pubblico, che finalmente riparte dopo lo stop imposto dal Covid con un nuovo ciclo di viaggi ancora a capienza ridotta a causa delle normative di distanziamento tuttora vigenti.

Un momento della Conferenza Stampa nella Sala convegni della Fondazione Fs presso il DORS di Pistoia.

Da luglio a ottobre, nell’anno europeo del treno, tornano quindi i treni storici di Porrettana Express, itinerari tematici sui binari della Transappenninica, una delle prime linee realizzate nel Paese a cavallo tra Toscane e Emilia Romagna. Sette viaggi a bordo di vetture d’epoca per conoscere la montagna pistoiese, i piccoli borghi, le antiche tradizioni e i luoghi che hanno fatto la storia d’Italia, ma anche la fauna selvatica e le eccellenze dell’enogastronomia locale, con attività dedicate a tutta la famiglia.

Domenica 11 luglio il primo fischio del treno: si parte alle 8.30 con la visita guidata al Deposito Officina Rotabili Storici di Pistoia, dove tuttora si fa manutenzione a vetture di epoche diverse, ancora perfettamente funzionanti. Il treno accompagnerà i visitatori lungo la Transappenninica, tra piccoli paesi immersi nel verde, gallerie e viadotti di antica memoria, con la possibilità, solo per questo primo treno, di due destinazioni: Pracchia, oppure Porretta Terme.

Una bella immagine del Deposito Officina rotabili Storici di Pistoia, punto di partena di ogni viaggio sui treni del Porrettana Express.

Diverse le tappe studiate per ciascuno dei 7 viaggi in programma fino alla fine di ottobre. Nelle date 11 luglio, 3 ottobre e 17 ottobre si potrà percorrere l’intera tratta, da Pistoia a Porretta Terme, per visitare il museo DEMM, dedicato all’industria metalmeccanica e casa motociclistica italiana attiva dal 1919 al 1988, e farsi un selfie davanti ai murales dedicati al Soul Festival (11 luglio) oppure andare alla scoperta di uno dei più amati frutti della stagione autunnale: la castagna (3 ottobre). I viaggiatori visiteranno il castagneto didattico di Varano (Granaglione) per un seminario sul progetto “Castagni Parlanti”. Immancabile una degustazione a tema. Il 17 ottobre sarà possibile invece visitare le famose Terme di Porretta.

Domenica 25 luglio (San Iacopo, Patrono di Pistoia) il viaggio sarà dedicato a chi ama camminare. Il treno arriverà a Piteccio da dove i visitatori potranno proseguire a piedi su percorsi trekking alla scoperta della flora e della fauna della montagna pistoiese. Domenica 12 e 19 settembre i viaggi saranno dedicati ai più piccoli, il primo porterà grandi e piccini nei poli museali di Maresca e Pontepetri dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese, mentre il secondo consentirà ai partecipanti di vivere un’esperienza unica al “Dynamo Camp”, importante realtà del territorio e primo Camp in Italia nella Terapia Ricreativa.

Infine, il 31 ottobre il viaggio ripercorrerà la storia della zona montana pistoiese durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale con tappa a Campotizzoro, il paese che per tanti anni è stato, grazie allo stabilimento della Società Metallurgica Italiana, il polo industriale di tutta la Montagna Pistoiese, con visite guidate al museo e ai rifugi sotterranei della SMI.

Uno dei treni storici restaurati al DORS di Pistoia.

I titoli di viaggio saranno acquistabili solo online su www.porrettanaexpress.it. Per le prime due date la vendita sarà attiva a partire dal 30 giugno, fino ad esaurimento dei posti. Successivamente, gli organizzatori apriranno le vendite per gli altri viaggi, in modo da monitorare e rispettare le normative in materia di prevenzione da COVID-19.

Capofila del progetto, frutto di un lavoro di squadra che ha coinvolto numerosi soggetti dalle piccole realtà territoriali fino ad enti e istituzioni pubbliche, è Transapp, associazione che riunisce numerose organizzazioni toscane ed emiliane. A coordinare visite guidate, laboratori didattici e attività su e giù dai binari sarà la Cooperativa Pantagruel. Giorgio Tesi Editrice che negli anni ha saputo affermarsi per gli interventi a sostegno del territorio pistoiese e del suo valore turistico, storico e artistico si occuperà di promozione e comunicazione.

Porrettana Express è promosso e sostenuto dai Comuni di Pistoia, di San Marcello Piteglio e Alto Reno Terme, da Regione Toscana, da Toscana Promozione Turistica e da Fondazione CARIPT, con il determinante contributo della Fondazione FS.

Hanno detto:

Luigi Cantamessa, Direttore Generale Fondazione FS

Oggi possiamo pensare che una ferrovia considerata fino a poco tempo fa un ramo secco stia diventando un ramo verde. Il programma è vincente. Grazie anche ai fondi che arriveranno dal Recovery Plan potremo pensare a una Porrettana turistica ogni fine settimana dell’anno. L’iniziativa potrebbe anche attrarre di nuovo i pendolari e i viaggiatori che ne hanno garantito l’esistenza fino ad oggi 

Claudio Calvelli, Fondazione FS

Lavoreremo fin da subito al consolidamento dell’offerta per l’anno prossimo, grazie al contributo della Regione Toscana 

Alessandro Tomasi, Sindaco di Pistoia

Questo progetto è un tassello della battaglia quotidiana per mantenere servizi fondamentali per il territorio montano. Con questa iniziativa facciamo leva sul turismo: siamo sicuri che le persone stiano cercando percorsi come questi.

A sinistra il Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi e a destra il Direttore della Fondazione CARIPT Avv. Telesforo Bernardi.

Telesforo Bernardi, Direttore Fondazione CARIPT

Come Fondazione bancaria siamo vicini al territorio e cerchiamo di sostenere lo sviluppo economico.

Federica Fratoni, Consigliere Regione Toscana

Dopo un anno di stop dovuto al Covid vedere ripartire un progetto così ricco e partecipato da tante realtà del territorio dimostra che abbiamo fatto bene ad investire su questa proposta. Vogliamo continuare a tenere alta l’attenzione sulla Montagna Pistoiese.

Leonardo Marras, Assessore al Turismo Regione Toscana

Un saluto lo meritano le associazioni che hanno reso possibile questo progetto. Presto chiederemo a Fondazione FS di aiutarci a creare percorsi di questo tipo in tutta la Toscana: è un modo alternativo di interpretare il turismo nella nostra regione e quel Rinascimento senza fine rilanciato da Toscana Promozione Turistica. Stiamo lavorando per stabilizzare questa iniziativa, per far sì che possa presentarsi alla platea internazionale con una maggior forza di programmazione in futuro.

Alessandro Sabella, Assessore al Turismo e alle politiche per la collina e la montagna del Comune di Pistoia

Abbiamo lottato per questo nuovo ciclo di viaggi e siamo orgogliosi di poter integrare oggi il progetto con percorsi dedicati ai bikers, anche grazie a degli appositi spazi adibiti al trasporto bici sui treni, per esplorare il verde sempre all’insegna della sostenibilità e di un turismo slow

Un momento dell’intervento di Alessandro Sabella, Assessore al Turismo e alle politiche per la collina e la montagna del Comune di Pistoia

Luca Marmo, sindaco di San Marcello Piteglio

Ribadiamo il nostro impegno e il nostro pieno sostegno alle attività del progetto Transappenninica. Una idea di connessione fra aree metropolitane che incornicia la montagna pistoiese valorizzando e a pieno il potenziale attrattivo e turistico.

Nicolò Savigni, Assessore al Turismo del Comune Alto Reno Terme

E’ necessario lavorare con più ampio respiro: stiamo arrivando alla conclusione del protocollo d’intesa che ci permetterà di ampliare il progetto e generare presenze turistiche in grado di sviluppare l’economia su un territorio dal grande potenziale. E’ il momento giusto per farlo. Lavoreremo anche alla candidatura Unesco dei binari della Porrettana. 

Rosella Lazzeroni, Vicepresidente Associazione TRANSAPP

E’ stato un lavoro complesso e faticoso, ma darà senz’altro i suoi frutti e per questo vorrei ringraziare Giorgio Tesi Editrice e Cooperativa Pantagruel, per il grande contributo apportato al progetto. Come Transapp, attraverso il progetto “Montagna Sempre” abbiamo previsto nuove iniziative per valorizzare in chiave turistica anche i treni ordinari che percorrono ogni giorno la linea Porrettana. 

 

Foto Lorenzo Marianeschi

 

 

More from Discover Pistoia

Si scopre il primo restauro della cartiera “Le Carte” di Pescia

Sabato 9 aprile viene ufficialmente recuperata l’ala ovest dell’antico edificio con 600...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *