Valorizzare le unicità

Quando arte e cultura chiamano, la città di Pistoia risponde presente ed ecco, quindi, che la Cattedrale di San Zeno gremita in ogni ordine di posti, ha ospitato, sabato 1° dicembre 2018, la presentazione del nuovo e atteso volume “L’Altare argenteo di San Iacopo a Pistoia”, un libro che ripercorrendo la storia di un’importante opera d’arte orafa realizzata fra Medioevo e Rinascimento, vuole essere un ponte ideale tra Pistoia e Santiago de Compostela, due città legate alla figura dell’apostolo Giacomo di Zebedeo, ovvero San Iacopo, e unite da un unico cammino. Vero fiore all’occhiello di questo evento dedicato all’Altare Argenteo di San Iacopo, capolavoro di oreficeria a cui hanno lavorato 5 generazioni di orafi, dal ‘300 a Brunelleschi e importantissimo nel Cammino dei pellegrini verso Santiago di Compostela, è stata la Lectio Magistralis tenuta dal Professor Antonio Paolucci – già Ministro per i beni culturali e ambientali, Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino e Direttore dei Musei Vaticani – che ha letteralmente incantato il numeroso pubblico presente a questo evento.

Alla presentazione hanno partecipato Lucia Gai, storica dell’arte esperta del culto Jacopeo, che ha curato i testi del libro, Nicolò Begliomini, autore delle immagini – realizzate con uno stile davvero unico e particolare perchè in grado di evidenziare importanti dettagli poco visibili ad occhio nudo – il Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, il Vescovo di Pistoia S.E. Fausto Tardelli, Fabrizio Tesi, Legale Rappresentante di Giorgio Tesi Group, l’Arciprete della Cattedrale Don Luca Carlesi e Paolo G. Caucci Von Saucken, Membro del Comitato Internazionale di esperti del Culto e del Camino de Santiago e Rettore della Confraternita di San Jacopo di Compostela.

L’opera, il quarto volume della collana “Avvicinatevi alla Bellezza”, edita dalla Giorgio Tesi Editrice, è stata realizzata d’intesa con il Capitolo della Cattedrale, la Diocesi di Pistoia, il MIBACT, il Comune di Pistoia e la Confraternita di San Iacopo di Compostela, con il contributo di Giorgio Tesi Group, Fondazione Caript, All Insurance Broker e Conad del Tirreno e certamente rappresenta un passo importantissimo per rafforzare il legame tra Pistoia e Santiago de Compostela, grazie certamente al perfetto abbinamento tra le suggestive immagini e i precisi e dettagliati testi scientifici raccolti nel libro; un binomio che consente di apprezzare nei minimi dettagli la bellezza di questo capolavoro d’arte che compie più di 700 anni di esistenza.

“Da ormai quasi 10 anni – ha dichiarato Fabrizio Tesi, Legale rappresentante di Giorgio Tesi Group – lavoriamo con Naturart, Discover Pistoia e i tanti libri realizzati, alla valorizzazione del nostro territorio e delle bellezze che lo caratterizzano, con un grosso impegno che ci viene davvero dal cuore e che in questo lasso di tempo ha portato ad ottenere risultati davvero sorprendenti. Ringrazio tutti i partner che ci hanno affiancato contribuendo alla realizzazione di questo volume, ormai il quarto della collana “Avvicinatevi alla bellezza” e se i risultati del nostro lavoro sono questi, mi sento di dire che andremo avanti continuando, con sempre più impegno, su questa strada”.

la foto di gruppo dei relatori intervenuti

A livello internazionale, il libro, già tradotto in inglese e spagnolo, sarà prossimamente presentato nella città galiziana di Santiago di Compostela e la Giorgio Tesi Editrice sta lavorando alla produzione di un docufilm che racconti la “marcia di avvicinamento” tra Pistoia e Compostela con alcune tappe che saranno filmate e quindi accompagnate da interviste a esperti e a protagonisti del viaggio.

 

Testo Lorenzo Baldi

Foto Lorenzo Gori

 

More from Discover Pistoia

I Linguaggi del Divino: continuano gli eventi della “settimana teologica”

Iniziata ad ottobre, la settimana teologica entra nel vivo.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *