Ultime notizie:

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita...

Ultime notizie:

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita...

BIODIVERSITA’ ORNAMENTALE a Pistoia

L’Italia vanta la presenza 6.700 specie di piante, la...

A Pistoia Giornata Internazionale dei Musei

Venerdì 17 maggio, alle 17 a Palazzo Fabroni la...

Le ricette pistoiesi: il brigidino di Lamporecchio

Alla scoperta di uno dei dolci più apprezzati dai bambini, vero trionfatore nelle sagre estive non solo a Pistoia.

 

Con l’estate che incombe, si trascorre molto tempo fuori da casa con le proprie famiglie e capita spesso di imbattersi in qualche festa paesana o in qualche sagra di prodotti tipici toscani. Ed in occasioni del genere non può mai mancare il “chiccaio”, un camion speciale che fa andare letteralmente fuori di testa i più piccoli per la quantità di dolci presenti.

Fra di essi, quello più famoso e più apprezzato è sicuramente il brigidino, dolce tipico di Lamporecchio e conosciuto in tutto il mondo. Una preparazione particolare, così come la macchina che lo sforna appena caldo in mezzo alla strada passeggiando al fresco, per andare poi ad assaportare quel velo di dolce dal sapore inconfondibile di anice.

Ma avete mai provato, all’interno delle vostre case, ha fare i brigidini per conto vostro? Vi spieghiamo come si fa.

 

INGREDIENTI

Le dosi si intendono per circa 50 pezzi

2 uova intere

100 grammi di zucchero

1 cucchiaio di semi di anice pestati

farina bianca quanto basta

1 cucchiaino di sale

acqua fredda

olio extravergine di oliva

 

PREPARAZIONE

In una ciotola bisogna amalgamare con cura le uova, il sale, lo zucchero ed i semi di anice rendendo un prodotto particolarmente soffice. Aggiungere poi la farina e poco per volta l’acqua mescolando sempre nello stesso senso. Quando avrete ottenuto un impasto abbastanza denso lavoratevolo per pochi minuti e formate delle piccole palline grosse come una noce.

E’ in quel momento che devono saltare fuori le speciali pinze per realizzarli, il vero segreto dei brigidini. Le pinze devono essere belle calde e vanno unte con l’olio. A quel punto si mette al centro della pinza la noce di impasto, si richiude e si mette sul fuoco. Dopo pochi secondi vanno rivoltate affinché la cottura sia uniforme e si raggiunge la perfezione quando il brigidino assume un colore leggermente ambrato.

Buon appetito e buoni dolci a tutti!

Sponsored by:

spot_img

Eventi

maggio, 2024

Discover Shop

spot_img

Don't miss

Le storie come seme per il domani

Organizzato dall’associazione Il Geranio aps, è giunto alla 12ª...

I Dialoghi di Pistoia chiudono con il tutto esaurito

Si è appena conclusa, con grande apprezzamento del pubblico,...

Premiazioni del Concorso di Poesia “Lo sport è vita”

“Lo sport è vita” è stato il tema della...

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita...
Discover Pistoia
Discover Pistoia
Sfoglia Discover Pistoia, Urban Magazine mensile gratuito a cura della Redazione di Naturart e pubblicato da Giorgio Tesi Editrice, disponibile nelle edicole del territorio il primo sabato del mese in abbinamento gratuito al quotidiano LA NAZIONE, online e in numerosi punti di distribuzione.
spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti anche

I Dialoghi di Pistoia chiudono con il tutto esaurito

Si è appena conclusa, con grande apprezzamento del pubblico, che ha fatto registrare il tutto esaurito, la XV edizione dei Dialoghi di Pistoia, il...

Premiazioni del Concorso di Poesia “Lo sport è vita”

“Lo sport è vita” è stato il tema della IX edizione del Concorso di Poesia promosso dalla Fondazione Giorgio Tesi Ets Giovedì 23 maggio alle...

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita guidata al nido della Cicogna bianca per osservare dal vivo, a distanza di assoluta sicurezza,...