Ultime notizie:

Domenica 16 giugno Trashed Abetone – Montagna Pistoiese

Tutti insieme per tenere più pulita la nostra Montagna! Anche...

Ultime notizie:

Domenica 16 giugno Trashed Abetone – Montagna Pistoiese

Tutti insieme per tenere più pulita la nostra Montagna! Anche...

A Monteoliveto la seconda edizione di “Alumni”

Giovedì 6 giugno alle ore 21, nella suggestiva cornice...

Il giorno della cicogna, visita guidata sabato 1 giugno ore 9-11

Natura in Toscana di Enrico Zarri organizza una visita...

I primi 100 anni del Maestro

Le celebrazioni sono iniziate con la mostra di grande rilievo a cura di Paola Goretti “Vita Universa – Jorio Vivarelli Scultore 1922 – 2008”, ospitata da maggio a luglio 2022 nel prestigioso Battistero di San Giovanni in Corte in Piazza del Duomo di Pistoia e realizzata in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Pistoia Musei e la Chiesa Cattedrale di Pistoia.
Domenica 12 giugno, nel giorno della ricorrenza della nascita, Vivarelli è stato ricordato nei luoghi della sua nascita e della sua infanzia con alcuni eventi a cura dell’amministrazione comunale di Montale e la Proloco di Fognano. Anche il Comune di Riolunato (Modena), città natale di Giannetta Pini, in collaborazione con l’Accademia del Frignano “Lo Scoltenna” ha partecipato alle celebrazioni del centenario allestendo da agosto fino ad ottobre la mostra fotografica di Aurelio Amendola sui Crocifissi del Maestro Vivarelli.
Tra le altre mostre organizzate, ricordiamo che si sono tenute in autunno a Villa Stonorov “Sculture da indossare. Jorio Vivarelli e Giordano Pini” a cura di Giovanna Uzzani, e “Animalità. Opere degli studenti di un workshop con Paolo Tesi”, nell’ambito dell’iniziativa “Reutlingen a Pistoia” promosso dall’Associazione Amicizia Pistoia-Reutlingen.

Il centenario è stata anche l’occasione per restaurare il grande disegno su carta “Crocifissione” di Jorio Vivarelli.

Come negli anni passati, la Fondazione Jorio Vivarelli grazie al bando finanziato dalla Regione Toscanaincontemporanea 2022, ha ospitato nell’autunno gli artisti Ofelia Omoyele Balogun, Jermay Michael Gabriel, Ismael Lo e Justin Thompson in residenza presso la Foresteria della Fondazione.
Durante la residenza, gli artisti hanno lavorato con il supporto di Andrea Ottanelli sull’eredità storica e culturale della città di Pistoia, con particolare attenzione alle tracce del periodo coloniale contenute negli archivi della biblioteca Forteguerriana ed in altri luoghi pubblici della città. I risultati della ricerca sono stati raccolti nel volume “Pistoia Riletta” che è stato presentato al pubblico il 16 dicembre a Villa Stonorov.
Nel mese di marzo 2023, grazie alla collaborazione con Design+Kunst Akademie della Volkshochschule di Reutlingen (Germania), anche l’artista tedesca Nora Beck ha soggiornato presso la residenza d’artista di Villa Stonorov, concludendo la sua ricerca con la presentazione delle proprie opere nell’Open Studio “Everything might be different”.

                    l’evento che ha visto protagonista il fotografo pistoiese Luca Bracali

In occasione del centenario della nascita è stata promossa la prima edizione del “Premio Jorio Vivarelli”, rivolto agli studenti del Liceo Artistico Statale di Porta Romana di Firenze e realizzato grazie al sostegno di Associazione Eletto Arte e Salvadori Arte – Fonderia Artistica.
Il Premio ha aderito al più ampio progetto “Vie della Scultura” ed è stato finalizzato a promuovere una più ampia conoscenza della scultura moderna e contemporanea tra gli studenti dell’Istituto dove lo stesso Vivarelli si è formato. Gli studenti dopo aver visitato la Fondazione Vivarelli e la Fonderia Salvadori hanno dato forma a progetti di sculture ispirati alla ricerca di Vivarelli ed hanno esposto i bozzetti concorrenti nella mostra del Premio, presso la nobile sede della Gipsoteca dell’Istituto nel mese di maggio. Il bozzetto valutato vincitore dalla commissione esaminatrice, “Onde dall’etere” di Matilde Scornaienchi della classe IV A, sarà presto tradotta in bronzo presso la Fonderia Salvadori.
Sempre nel mese di maggio, è stato presentato al pubblico presso la sede della Fondazione Vivarelli il Libro d’Artisti “VIVARELLI 100”.

Si tratta di un pregevole progetto coordinato dal critico d’arte Siliano Simoncini, realizzato dal grafico Franco Pupillo in copia unica su Carta italiana a mano delle cartiere Enrico Magnani di Pescia che ha coinvolto quindici artisti allievi di Jorio Vivarelli: Rossella Baldecchi, Leonardo Begliomini, Massimo Biagi Miradario, Moreno Canigiani, Adrea Dami, Giunio Gacci, Roberto Giovannelli, Edoardo Malagigi, Gastone Michelagnoli, Cristina Palandri, Giordano Pini, Edoardo Salvi, Paolo Tesi, Manuela Tonarelli e Roberto Venturi. Ogni artista è stato invitato a produrre un’opera unica accompagnata da una descrizione e una testimonianza in ricordo dell’esperienza vissuta con Vivarelli come docente all’Istituto d’Arte Petrocchi di Pistoia. Il fotografo Aurelio Amendola ha donato un’intensa immagine del Maestro Jorio Vivarelli. Il libro, è stato presentato al Liceo Artistico Petrocchi di Pistoia, al Museo della Carta di Pescia e ad oggi è esposto presso la Fondazione Vivarelli.
Il centenario è stata anche l’occasione per restaurare il grande disegno su carta “Crocifissione” di Jorio Vivarelli. Il disegno fu eseguito nel 1952 in preparazione alla scultura in legno commissionatagli da Giovanni Michelucci per la chiesa della Vergine a Pistoia. Il restauro è stato ultimato dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, sezione Restauro dei materiali cartacei e membranacei dai restauratori Letizia Montalbano, Simona Calza, Andrea Santacesaria, Luciano Ricciardi, sotto la direzione della dottoressa Sandra Rossi. Inoltre il restauro è stato oggetto di studio del dottor Enrico Biason, che ha partecipato al restauro e ne ha riferito nella propria tesi di Master. Il disegno è stato esposto al pubblico il 31 maggio presso la Fondazione Vivarelli e il 9 giugno si è tenuto all’Antico Palazzo dei Vescovi un convegno di studio dedicato al magnifico lavoro realizzato nei laboratori dell’Opificio.
Altra opera di Jorio Vivarelli a cui è stato dato risalto nel corso del 2023, è l’opera “Mani” situata presso il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Pistoia che il Maestro eseguì nel 1998 in omaggio al sacrificio estremo del Vigile del Fuoco Paolo Novelli nell’intervento di soccorso di due operai avvenuto nel Comune dell’Abetone nel 1996.


Il 50° anniversario della costruzione di Villa Stonorov è un’altra importante ricorrenza che la Fondazione celebrerà con una serie di iniziative. Nel novembre 2022 l’architetto Gianluca Chelucci ha tenuto una conferenza dedicata alla figura di Oskar Stonorov e il processo creativo che ha portato alla creazione della casa studio per Vivarelli. Chelucci sta conducendo una ricerca storicocritica sulla collaborazione tra Vivarelli e Stonorov che verrà pubblicata in un volume dedicato alla storia di Villa Stonorov e che comprenderà materiale d’archivio proveniente dalla Fondazione e dal fondo Stonorov negli U.S.A. A tale ricorrenza, è stata dedicata anche la prima serata della rassegna di eventi estivi “Notti di stelle 2023 nell’anfiteatro di Villa Stonorov” con un monologo dell’attrice Monica Menchi. La rassegna ha visto il susseguirsi di una notevole serie di eventi da maggio a settembre nell’anfiteatro all’aperto di Villa Stonorov, che sono stati realizzati in collaborazione con importanti associazioni del territorio come Voglia di Vivere, AIDO Pistoia, Spalti, Wolf Basket ed infine l’Associazione Teatrale Pistoiese per la tradizionale rassegna di musica da camera “L’Antidoto”, giunta quest’anno alla tredicesima edizione.

Premio Jorio Vivarelli rivolto agli studenti del Liceo Artistico Statale di Porta Romana di Firenze

Anche il calendario 2023 degli incontri culturali che si sono tenuti nei saloni espositivi di Villa Stonorov è stato ricco e vario. Il primo appuntamento è stato l’8 marzo con lo spettacolo teatrale “Antigone Didone Penelope” di Antonio Frintino e la mostra “Donna Viva” di Eva Ingargiola in occasione della Giornata Internazionale della Donna. Sempre a marzo si è tenuta la conferenza “Barrocciai, trapelanti, carrai… e i cento mestieri perduti” del Professore Fulvio Lenzi. Il programma è proseguito ad aprile con altre due importanti incontri: la conferenza del Prof. Massimiliano Fois, direttore del Museo Antoine De Saint-Exupèry (MASE) di Alghero, in occasione dell’80° anniversario della pubblicazione del libro “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry e la conferenza “Cristoforo Colombo e la ‘riscoperta’ dell’America” del giornalista romano Ruggero Marino.
A maggio sono seguite la conferenza del Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli sulla disciplina giuridica dei beni culturali, ed infine la proiezione del filmato-intervista a Jorio Vivarelli, “Il Cosmo Appassionato”, a cura del Prof. Alberto Peruzzi con interventi del Prof. Sergio Givone e del Prof. Alessandro Pagnini.

Sponsored by:

spot_img

Eventi

giugno, 2024

Discover Shop

spot_img

Don't miss

Napoli e Pistoia unite

Avvicinatevi alla Bellezza è il titolo che la Giorgio...

Donne forti Il disegno della scultura

L’origine è il disegno!Begliomini, fin da ragazzo, osservando il...

Essere natura, anche mangiando

Essere natura, stabilire un rapporto diverso con l’ambiente in...

Le storie come seme per il domani

Organizzato dall’associazione Il Geranio aps, è giunto alla 12ª...
Naturart
Naturart
Pubblicazione di punta della Giorgio Tesi Group è la rivista trimestrale gratuita NATURART, edita in italiano e inglese dal 2010 con l’intento di valorizzare in Italia e all’estero le eccellenze e i tesori custoditi da Pistoia e dalla sua provincia. Naturart è media partner riconosciuto per gli eventi speciali di numerose istituzioni locali impegnate nella promozione del senso di orgoglio e di appartenenza a questo territorio.
spot_imgspot_img

Potrebbero interessarti anche

Napoli e Pistoia unite

Avvicinatevi alla Bellezza è il titolo che la Giorgio Tesi Group ha dato ad una collana editoriale che promuove e racconta, con testi ed...

Donne forti Il disegno della scultura

L’origine è il disegno!Begliomini, fin da ragazzo, osservando il mondo che agiva nel paese delle Piastre in cui è nato, inizia a rappresentarne graficamente...

Essere natura, anche mangiando

Essere natura, stabilire un rapporto diverso con l’ambiente in cui viviamo, più da vicini di casa, da coinquilini dello stesso pianeta, che non da...