Antico Palazzo dei Vescovi

Nome opera: Antico palazzo dei Vescovi

Indirizzo: Piazza del Duomo 3 – Pistoia

Informazioni: 0573 369275; anticopalazzodeivescovi@operalaboratori.com

Orari di apertura: (solo visite guidate) Martedì, giovedì, venerdì ore 10.15; 11.45; 13.15; 14.45.
Sabato e domenica ore 10.15; 11.45; 13.15; 15.00; 16.30.

A pagamento:

Biglietto intero: € 5.00
Biglietto ridotto: € 3.00 (studenti, over 65, clienti banche del gruppo Intesa San Paolo)
Ragazzi under 18: € 1.00
Scuole: € 1.00 per il primo ingresso durante l’anno
scolastico; € 3.00 laboratori didattici

Accessibile a disabili:

Museo della Cattedrale di S. Zeno: parzialmente accessibile ai non deambulanti

Percorso Archeologico attrezzato: parzialmente accessibile ai non deambulanti

Tempere murarie di Giovanni Boldini: accessibile ai non deambulanti

Collezione Bigongiari: momentaneamente non accessibile ai non deambulanti

Descrizione dell’opera: Scrigno di tesori cittadini, l’Antico palazzo dei Vescovi di Pistoia racchiude alcuni dei più importanti musei e collezioni della città. Edificato intorno all’anno mille in fogge di residenza fortificata l’edificio subì nel corso dei secoli diverse modificazioni. Nel XII secolo divenne residenza
vescovile, fino al 1786, quando il vescovo Scipione de’ Ricci lo vendette a privati, facendolo sezionare in appartamenti. Fra 1163 e 1170 fu realizzata la sacrestia annessa alla cappella di S. Jacopo, ricordata da Dante nel canto XXIV dell’Inferno. Ancora oggi la facciata porta chiari segni delle continue modifiche strutturali apportate all’edificio. Ben visibili in facciata gli stemmi in pietra apposti in memoria dei vescovi uscenti. Di grande impatto anche la sagoma della scala in marmo bianco e verde della fine del XII secolo. Oggi il palazzo accoglie un percorso archeologico attrezzato, il museo della cattedrale di san Zeno, le tempere murarie del pittore macchiaiolo Giovanni Boldini e la seicentesca collezione Bigongiari.
L’acquisto dell’edificio da parte della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia negli anni Sessanta del 900 ha permesso un importante recupero dell’intera struttura.

Tags from the story
,
More from Discover Pistoia

La città delle relazioni

Le città sono prima di tutto relazioni.
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *