Un successo annunciato

Porrettana Express, il progetto di valorizzazione della storica ferrovia transappenninica e del territorio che la circonda, che questa estate, partendo dal Deposito Rotabili Storici di Pistoia ha finalmente riportato i treni d’epoca sui binari tra Pistoia e Porretta Terme, ha fatto davvero centro! Dopo il grande successo registrato dal viaggio inaugurale, con più di 40 giornalisti accreditati tra carta stampata, web e tv provenienti da tutta Italia – che ha visto la presenza anche di Claudio Calvelli di Fondazione Fs, del Sindaco di Pistoia Alessandro Tomasi, di quello di San Marcello – Piteglio Luca Marmo, degli Assessori Regionali Stefano Ciuoffo e Vincenzo Ceccarelli, del Presidente di Transapp Giancarlo Capecchi e di Elena Gori, Consigliere di Fondazione Caript – c’è stato un vero e proprio boom di prenotazioni con viaggiatori provenienti sia da tutta Italia che dall’estero e diversi treni andati subito sold out, a conferma dell’interesse per questo tipo di iniziative che coniugano perfettamente il moderno turismo slow con l’unicità di un viaggio su un treno storico lungo una ferrovia assolutamente unica nel suo genere. A testimonianza dell’importanza di questo progetto addirittura il TG1 delle 20.00 di domenica 30 giugno ha dedicato un ampio servizio con suggestive immagini ed interviste sia agli organizzatori che ai viaggiatori.

In questa prima stagione, proprio nell’ottica di legare al viaggio in treno la promozione e la valorizzazione del territorio attraversato dalla storica ferrovia, sono stati organizzati sia viaggi Kids, cioè particolarmente dedicati a famiglie e bambini ed animati dalla Cooperativa Pantagruel, che destinati ad un’utenza più ampia, come quelli legati alle iniziative “Pracchia & Musica”, “Linea Gotica e Museo Smi” , “Il Teatro in Treno” in collaborazione con Il Funaro e “Il Treno in Giallo” organizzato dagli Amici del Giallo in collaborazione con il GAD Città di Pistoia. Grazie al prezioso lavoro del Circolo Legambiente di Pistoia infine, nell’ambito della manifestazione “Puliamo il mondo” è stato organizzato anche il “Treno Verde”, un viaggio con attività a tematica ambientale per grandi e piccini.

Durante gli eventi i viaggiatori hanno potuto ammirare il delizioso e suggestivo Borgo Museo di Castagno di Piteccio – a cui abbiamo dedicato un articolo proprio su questo numero di Naturart – visitare accompagnati da guide Gae i manufatti realizzati a corredo della ferrovia come ponti, gallerie ed opere idrauliche, scoprire sia i vari poli museali dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese che il Museo SMI, visitare una bella mostra fotografica storica a Pracchia e soprattutto, grazie alla guida dei volontari di Italvapore, conoscere da vicino il Deposito Rotabili Storici di Pistoia e i treni storici che custodisce.

Un lavoro di gruppo, che ha coinvolto numerosi soggetti sia pubblici che privati, che ha visto capofila del progetto Transapp, associazione che riunisce numerose organizzazioni toscane ed emiliane e che è stato promosso e sostenuto dai Comuni di Pistoia e di San Marcello Piteglio, dalla Regione Toscana e dalla Fondazione CARIPT con il determinante contributo della Fondazione FS. A coordinare la comunicazione e la promozione Giorgio Tesi Editrice, che negli anni ha saputo affermarsi per gli interventi a sostegno del territorio pistoiese e del suo valore turistico, storico e artistico condotti sia a livello locale che nazionale e internazionale.

Per informazioni sui treni in programma fino a fine ottobre, per l’acquisto dei biglietti e per gli aggiornamenti sulla nuova stagione consultate il sito www.porrettanaexpress.it

Testo Lorenzo Baldi

Foto Gabriele Acerboni

More from Discover Pistoia

Arriva Pistoia Capitale e riparte l’orologio del Campanile

Sabato 3 dicembre un pomeriggio unico in Piazza Duomo: in Comune la...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *